Scroll Top
tzn-2023-tiziano-torna-negli-stadi

TZN 2023 Tiziano torna negli stadi

6 anni, tanto è passato dall’ultimo Tour di Tiziano Ferro, quello previsto per il 2020 venne rimandato per la pandemia.

Nel mezzo ci sono stati molti eventi che hanno cambiato la vita del ragazzo di latina.

Ci sono stati due album e anche l’arrivo di due bimbi meravigliosi, che durante il concerto ha omaggiato prima di cantare La prima festa del papà.

Sono stati tanti i momenti emozionanti durante il concerto, da brividi il ricordo di Raffaella Carrà, sul maxischermo alle spalle le immagini del caschetto biondo e di un giovane Tiziano.

Lui ha recitato una lettera che ha indirizzato a lei che se ne è andata in silenzio senza disturbare, lasciandoci tantissimi bei ricordi.

Quando mi hanno detto che sei andata via mi hanno detto che hai passato una settimana in ginocchio. Non riuscivo a scrivere, non riuscivo a parlare. Ero triste ed ero arrabbiato“.

Poi naturalmente è partita E Raffaella è mia, alla fine ovazione per lei e lui ha raccontato di quella volta che lo ha raggiunto sul palco del Palasport per cantare insieme.

Durante il concerto ha accennato un paio di canzoni che fece in passato per omaggiare la sua Roma, Tanto pè cantà e Roma nun fa la stupida stasera.

Ha anche intonato una parte de I migliori anni della nostra vita di Renato Zero citando i grandi della scena musicale romana e ha cantato Rimmel di Francesco de Gregori.

C’è stato anche un momento in cui ha letto una lettera scritta poche ore prima nel giorno in cui a Milano si celebrava la Milano Pride.

Prima di cominciare ha salutato i suoi colleghi che si stavano esibendo a Campovolo per raccogliere fondi per la Romagna.

La lettera si apre così:

Un paio di anni fa, un ragazzo sorpassandomi da destra mi gridò brutto frocio, schizzando via come il perfetto codardo che era.
Che poi è la cosa che mi rende maggiormente rabbioso di fronte a questi soggetti.
Hanno tutti in comune un elemento, la vigliaccheria, perché io paradossalmente, sarei anche in grado di rispettare gli omofobi, gli odiatori.
Se avessero almeno quel minimo di dignità di fermarsi, guardarmi negli occhi e attendere le conseguenze dei loro insulti.
Invece no, un’offesa gratuita, volgare magari pubblica, poi la fuga.
Io avrei voluto sbranare quel pusillanime, ridurlo a terra per poi infierire, restituire le offese urlando forte per aggiungere terrore, al dolore.
Terminare solo quando avrei visto quell’idiota vittima della peggior mortificazione, essere umiliato da un frocio.
Io non sarei scappato però, sarei rimasto li, a guardare quell’individuo con attenzione e magari anche con compassione.
Per ricordargli una volta per tutte com’è fatto un uomo.
Prendetevi la vostra vita ragazzi, qualunque essa sia, diventate ciò che volete e non ciò che gli altri vi impongono”.

Nella lunga scaletta, hanno trovato posto i successi degli inizi, con una versione più rock di Xdono e le canzoni del disco più recente.

C’è stato spazio anche per un ospite, lo ha raggiunto sul palco Federico Zampaglione, insieme hanno cantato Per me è importante, a detta di Tiziano una delle sue canzoni preferite.

Qualcuno gli ha lanciato sul palco una felpa con scritto Latina, la città da dove tutto è partito, se l’è infilata e ha cantato Ti voglio bene.

Al suo fianco sul palco una band di tutto rispetto a suonare le 33 canzoni in scaletta.

Luca Scarpa al Piano, Davide Tagliapietra chitarre, Christian Rigano tastiere, Gary Novak batteria, Timothy Lefebvre basso e Corey Sanchez chitarre.

Questa sera sui replica, il divertimento è garantito.

Recent Posts
Clear Filters

The Ultralimited Night 25 luglio 2024 all’Eur Social Park di Roma, suoneranno tre artisti Messa, Lili Refrain e Arottenbit.

Loreena McKennitt torna dal vivo per celebrare il trentesimo anniversario dell’uscita di “The Mask and Mirror”

Post Views: 96

Add Comment

Related Posts
452649649_1032482351600484_2413119764384992063_n

The Ultralimited Night 25 luglio 2024 all’Eur Social Park di Roma, suoneranno tre artisti Messa,...