Scroll Top
alex-giuliani-le-impressioni-sulla-terza-serata-del-festival-di-sanremo

Alex Giuliani: le impressioni sulla terza serata del Festival di Sanremo

Festival di Sanremo 2023. L’evento televisivo dell’anno, per una settimana tutti gli italiani saranno esperti di Musica. E noi non volevamo essere da meno, con la differenza che lo facciamo senza prenderci sul serio e col sorriso sulle labbra. Il nostro Alex Giuliani dal divano di casa sua sarà un attento osservatore della kermesse e cercherà di strapparci un sorriso, che di questi tempi non può che farci bene.
Nessuno si senta offeso. Se vi offendete siete solo dei vecchi catorci (cit.)

Le impressioni di Alex Giuliani sulla terza serata di Sanremo 2023:

  • Oggi si esibiranno tutti e 28 gli artisti in gara. TUTTI E 28. Approccio alla serata come se dovessi fare a cazzotti a mani nude con il Mike Tyson dei bei tempi
  • Come sempre elegantissimi Amadeus e Morandi, nei loro abiti firmati Ferrero e Poltrone Sofà, presentano i primi cantanti in gara
  • Tocca a Paola & Chiara aprire le danze ma eseguono “Furore” con una fiacca tale che ho dovuto prendere un Polase
  • E’ il turno di Mara Sattei con la sua “Duemilaminuti”, ovvero il tempo che sembra mancare alla fine di questa serata
  • Rosa Chemical sale sul palco con un ukulele “Made in China” ma canta “Made in Italy”. Rosa Chemical oltre a essere gender fluid è anche geography fluid
  • Gianluca Grignani, è costretto ad interrompere l’esecuzione di “Quando ti manca il fiato” per un problema agli in-ear monitor. Quando ti manca l’udito
  • Gianluca Grignani ha avuto un problema agli in-ear monitor come Blanco la sera prima. Anche lui ha tentato di prendere a calci i fiori, ma era alticcio e li ha lisciati
  • Gianluca Grignani, con gli occhiali a lenti blu fumè e il naso che ormai appare piallato da un falegname danese, è di fatto la reincarnazione di Franco Califano
  • A fine canzone Grignani sfoggia una camicia con scritto NO WAR, ma nel suo caso sarebbe stato più appropriato un NO WINE
  • Nonostante i 50 anni, Gianluca Grignani è ancora in gran forma. L’anno scorso avrei usato la parola ‘pisellabile’ per descriverlo, ma oggi il politically correct non me lo consente
  • La statuaria Paola Egonu è la co-conduttrice di questa serata. Per parlarci, Gianni Morandi è dovuto salire a ‘cavacecio’ sulle spalle di Amadeus
  • Levante si presenta sul palco in culotte. Probabilmente è l’unico modo per attirare l’attenzione sulla canzone
  • Annalisa, una delle ospiti della serata, cerca di scaldare il pubblico intirizzito del Suzuki Stage in piazza Colombo. Sarebbe stata meglio una stufa a pellet
  • Tananai e Lazza hanno andatura e fisico tali da garantire un vitalizio a diversi fisioterapisti
  • Lazza, dopo aver eseguito la sua canzone, porta il mazzo di fiori a sua madre seduta in platea. Lei, coprendosi il volto come Fantozzi quando va al circo dopo essersi dato malato a lavoro, mostra imbarazzo. Non per il gesto, ma per come è vestito il figlio
  • Inizio ad invocare tutti i santi, ma devo essere stato frainteso e appare sul palco Sangiovanni.
  • Sangiovanni canta con Morandi la versione 2.0 di “Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte”. Dopo averla ascoltata, mi sono fatto mandare dalla mamma a comprare il crack
  • LDA, il figlio di Gigi D’Alessio, appare talmente piccolo e innocuo da sembrare il Cicciobello con cui giocava la Egonu
  • Siccome non se ne parlava da almeno 7 minuti, salgono sul palco i super ospiti della serata: i Maneskin, secondi solo a Zelensky per presenzialismo
  • Zelensky ha incontrato Macron e Scholz per chiedere all’Ue di sanzionare i Maneskin
  • Con loro sul palco anche il grande Aldo Baglio! Ah no, è Tom Morello
  • Damiano e Ethan hanno continui problemi con gli in-ear monitor. Devono averglieli prestati Blanco e Grignani
  • Gino Castaldo definisce poco dopo Tom Morello il chitarrista più importante del mondo in questo momento. Non aggiungo altro, è già una battuta bellissima
  • Damiano indossa una giacca da torero che dura quanto un mio normale rapporto sessuale, pochi secondi
  • Damiano, come il suo idolo Iggy Pop e come Lenny Kravitz, non ha magliette nel suo guardaroba
  • Victoria sta praticamente in body e indossa calze con evidenti smagliature sul gluteo. L’anno scorso avrei usato la parola ‘culo’, ma oggi il politically correct non me lo consente
  • E’ il momento di Elodie. il culmine della serata e il momento in cui tutti i mariti e fidanzati mandano le proprie mogli e fidanzate a preparare un caffè in cucina per poter sbavare liberamente davanti alla tv
  • Elodie sale sul palco con un tubino nero vagamente trasparente. L’anno scorso avrei usato la parola ‘pisellabile’ per descriverla, ma oggi il politically correct non me lo consente
  • Schettino purtroppo non è ancora salito a bordo della Costa Smeralda e ci dobbiamo sorbire l’esibizione del rapper milanese Gué Pequeno che si è fatto restituire la giacca rossa usata da Ariete martedì
  • Sale sul palco Mr.Rain a cui anche stasera hanno sbagliato la taglia del vestito. La canzone è talmente banale e brutta che i bambini che l’accompagnano sul palco hanno chiamato il Telefono Azzurro
  • La canzone di Mr. Rain mi ricorda qualcosa di Povia. Insomma, non esattamente Roger Waters
  • Paola Egonu, capito l’imbarazzo di Gianni Morandi, rientra sul palco indossando delle ballerine. Alla fine di un toccante monologo sulla sua vita e sulle difficoltà incontrate a causa del razzismo, si alza dicendo: “siamo tutti uguali”. Poi guarda Gianni Morandi e conclude: “Forse.”
  • Giorgia è magrissima e il vestito che indossa la sfina ulteriormente. Praticamente non è mai salita sul palco
  • I Colla Zio hanno l’aspetto di chi è stato appena svegliato, praticamente in pigiama. Gianni Morandi a fine canzone gli ha portato cappuccino e cornetto invece dei fiori
  • E’ il momento di Marco Mengoni. il culmine della serata e il momento in cui tutte le mogli e fidanzate mandano i propri mariti e fidanzati a preparare un caffè in cucina per poter sbavare liberamente davanti alla tv
  • Marco Mengoni appare sempre più il super favorito di questo festival, sebbene sia vestito come un ginnasta che frequenta il Blue Oyster di “Scuola di Polizia”
  • Colapesce e Dimartino a fine esecuzione si sdraiano sul palco. Morandi è costretto a riprendere la scopa e buttarli nel bidone dell’umido
  • I Coma_Cose nella loro canzone parlano della loro crisi di coppia. Hanno scambiato il palco dell’Ariston per lo studio di uno psicoterapeuta, ma almeno la canzone non dura 50 minuti
  • E’ finalmente arrivato il momento di Rocio Munoz Morales
  • Chi cazzo è Rocio Munoz Morales? Rocio Munoz Morales è un’ex ballerina, attrice, conduttrice, modella che nel tempo libero fa anche l’autista e la personal trainer. Siccome sa fare tutto, Morandi gli ha chiesto una mano per spazzare il palco
  • Rocio Munoz Morales è anche la moglie di Raoul Bova. L’anno scorso avrei usato la parola ‘pisellabili’ per descrivere questa coppia, ma oggi il politically correct non me lo consente
  • Rocio Munoz Morales bacia Amadeus sulle labbra. Giovanna Civitillo, la moglie di Amadeus, non sembra prendersela troppo. Lei bacerà Raoul Bova
  • Leo Gassmann canta “Terzo cuore” in canottiera come i Rammstein nel video di “Sonne”. Continuo a pensare che invece delle canzoni dovrebbe fare i calendari come il padre alla sua età
  • I Cugini di Campagna salgono sul palco e, grazie ai loro vestiti, ho potuto vedere l’aurora boreale senza essere mai stato in Norvegia
  • Olly canta “Polvere” e Gianni Morandi lo raggiunge sul palco con un Swiffer in mano
  • Anna Oxa stasera è vestita come una gattara caduta in un tritarifiuti. Anche oggi fatico a capire le parole del testo. Devo avere gli stessi in-ear monitor di Grignani e Blanco
  • Gli Articolo 31 si presentano sul palco in completo totalmente rosso. Dove cazzo sono i tori quando servono?
  • Ariete anche stasera indossa una giacca di sei taglie più grande (deve essere di Guè anche questa) ed ha un aspetto dimesso e smunto come Anna Oxa
  • Pare che Ariete e Anna Oxa abbiano litigato nel backstage dell’Ariston, ma tutti i presenti l’hanno scambiata per una normale rissa tra clochard
  • Shari stasera è fasciata in un aggressivo vestitino di latex rosso. Probabilmente è l’unico modo per attirare l’attenzione sulla canzone
  • gIANMARIA si presenta sul palco con un completo che ricorda i mutandoni di pura lana vergine che ci rifilavano sotto militare e che ti provocavano un prurito fastidioso. Ma non così fastidioso come la canzone di gIANMARIA
  • Will e la sua faccia anonima da Mario Rossi canta “Stupido”, pezzo dedicato a me che continuo a guardare il festival
  • Anche stasera, le grandi assenti sono le canzoni. Ma anche le tette.
Recent Posts
Clear Filters

Ieri sera all’ Orion Glenn Hughes ex bassista dei Deep Purple ha portato in scena il live che celebra i 50 anni di “Burn”

In anteprima esclusiva su 100Decibel, il video del nuovo singolo di Giuseppe Gazerro e la Resistenza Acustica

20 Maggio, sarebbe stato l’ottantesimo compleanno di Joe Cocker una delle voci più distintive e potenti del rock e del blues

Add Comment

Related Posts