Scroll Top
the-smile-alla-conquista-di-roma

The Smile alla conquista di Roma

Mentre l’Italia stava con il fiato sospeso per la partita della nazionale di calcio, Thom Yorke e i The Smile illuminavano il Roma Summer Fest.

Questo è un progetto musicale nato dall’incontro di Thom e Jonny Greenwood, membri dei leggendari Radiohead e Tom Skinner batterista dei Sons Of Kemet.

La band, formata nel 2021, ha catturato subito l’attenzione degli appassionati di musica e anche della critica.

La genesi del progetto è avvolta in un’aura di mistero, tipica delle operazioni artistiche dei Radiohead.

Thom Yorke e Jonny Greenwood, hanno sempre cercato nuove vie per esprimere la loro creatività.

La collaborazione con Tom Skinner ha rappresentato un’ulteriore evoluzione di questa ricerca.

Il nome della band, The Smile, è stato ispirato da una poesia di Ted Hughes.

A svelarlo sui social ci ha pensato Jonny Greenwood nel 2021 con un post in cui si vedevano due pagine di Crow di Hughes.

Il loro sound è difficilmente classificabile con una sola parola.

La musica che producono, è caratterizzata da un mix eclettico di generi che include rock alternativo, elettronica, jazz e grande sperimentazione sonora.

Il primo album dei The Smile, intitolato A Light For Attracting Attention, è stato pubblicato nel 2022.

Il disco è stato accolto molto bene dalla critica, che ha elogiato la capacità della band di creare un’opera coesa pur mescolando tante influenze diverse, ma anche dal pubblico.

Tracce come You Will Never Work In Television Again e The Smoke hanno messo in risalto una band in grado di reinventarsi continuamente, mantenendo una forte identità artistica.

In questo 2024 è poi arrivato il disco che ha confermato ogni singola parola, si intitola Wall Of Eyes.

Dopo aver fatto tappa al Medimex di Taranto, la band si è esibita per due sera a Roma, alla Cavea dell’Auditorium Parco Della Musica Ennio Morricone.

I concerti della band sono stati delle vere e proprie esperienze immersive, con una forte componente visiva che accompagnava la musica.

La serata si è aperta sulle note di Wall Of Eyes, poi è continuata con The Opposite e Speech Bubbles.

Tra il pubblico c’erano molti stranieri, che hanno approfittato della fresca serata romana per godersi un grande show.

Vedendoli dal vivo e ascoltando questi primi due album, è lecito aspettarsi che i The Smile continueranno a esplorare nuovi orizzonti sonori, spingendo sempre più avanti i confini della loro musica.

 

La scaletta del concerto:

WALL OF EYES

THE OPPOSITE

SPEECH BUBBLES

A HAIRDRYER

COLOURS FLY

SKIRTING ON THE SURFACE

INSTANT PSALM

THIN THING

DON’T GET ME STARTED

FRIEND OF A FRIEND

READ THE ROOM

WHAT TOMORROW BRINGS

TELEHARMONIC

PANAVISION

UNDER OUR PILLOWS

NEVER WORK IN TELEVISION

BENDING HECTIC

THE SMOKE

PULLED APART BY HORSES

YOU KNOW ME!

 

 

Recent Posts
Clear Filters

“Akusticose Elettriche Vol. 1” il ritorno per i Radio Lausberg.l’EP raccoglie l’eredità artistica del compianto Enrico Erriquez Greppi

Add Comment

Related Posts