Scroll Top
stewart-copeland-a-umbria-jazz

Stewart Copeland a Umbria Jazz

Stewart Copeland, noto soprattutto per essere stato il batterista dei Police, al cui sound ha contribuito in modo decisivo col suo stile riconoscibilissimo ed originale, è stato il protagonista, all’Arena Santa Giuliana, dell’ottava serata di Umbria Jazz 50th Anniversary.
L’eclettico musicista ha proposto a Perugia il progetto Police Deranged for Orchestra, un tributo alla sua ex band di brani ri-arrangiati (o, più letteralmente, sconvolti) per orchestra, presentati sul palco di Umbria Jazz dall’Umbria Jazz Orchestra e dall’Orchestra da Camera di Perugia dirette da Troy Miller.
Del resto Copeland (che si è definito più un artigiano che un artista) ha scelto di proseguire la sua carriera lontano dai riflettori vestendo, anziché i panni della rock-star, quelli del produttore nonché del compositore di colonne sonore per cinema, televisione e videogiochi.
Copeland sul palco ha scherzato col pubblico, suonato la chitarra, lanciato bacchette, diretto l’orchestra e saltato qua e là con l’entusiasmo di un ragazzino, oltre ovviamente a suonare la batteria, rendendo così i brani proposti, per quanto rivoluzionati, sempre immediatamente riconoscibili.
Assieme a lui, sul palco, anche Vittorio Cosma e Gianni Rojatti (rispettivamente alle tastiere e alla chitarra) e le cantanti Raquel Brown, Sarah Jane Wijdenbosch, Laise Aerts.

Recent Posts
Clear Filters
Si vous cherchez un endroit put jouer oщ vous pouvez vraiment

Si vous cherchez un endroit put jouer oщ vous pouvez vraiment Vous pourriez trouver ce que vous cherchez sur Casinozer…

In anteprima esclusiva su 100Decibel, il video del nuovo singolo di Giuseppe Gazerro e la Resistenza Acustica

20 Maggio, sarebbe stato l’ottantesimo compleanno di Joe Cocker una delle voci più distintive e potenti del rock e del blues

Add Comment

Related Posts