Scroll Top
nirvana-in-utero-compie-30-anni

Nirvana In Utero compie 30 anni

Il 21 Settembre del 1993, usciva il terzo album dei Nirvana In Utero.

Un disco che si discostava parecchio dal precedente Nevermind, una scelta ben precisa fatta da Cobain & Co. per dire che loro erano anche altro.

Per loro il disco che gli ha regalato la fama era troppo “pulito”, volevano regalarsi e regalare al loro pubblico un disco più puro, che mettesse in mostra anche altre sfaccettature della loro musica.

Si misero al lavoro e dopo aver scartato parecchie canzoni, ne misero 12 (più una traccia nascosta) all’interno di questo album.

Inizialmente Cobain voleva intitolarlo I Hate Myself And I Want To Die (ovvero Odio me stesso e voglio morire), la risposta che in quel periodo dava a chiunque gli chiedesse come stava, poi Krist Novoselic lo convinse a cambiare idea.

Alla fine scelse In Utero tratto da una poesia della moglie Courtney Love.

I lavori andarono per le lunghe, proprio perché i coniugi Cobain erano in attesa della figlia Frances Bean, alla fine si affidarono al produttore Steve Albini e dopo una gestazione di più di un anno il disco vide la luce.

In soli sei giorni, nel Febbraio 1993, la band registrò tutto il materiale nei Pachyderm Studio di Cannon Falls nel Minnesota.

A distanza di trent’anni il prossimo 27 Ottobre, arriverà la versione celebrativa di questo lavoro.

Per il 30° anniversario saranno molteplici le versioni che verranno pubblicate da Geffen/Universal Music, la più ricca la Super Deluxe Edition, comprenderà ben 72 brani, 53 di questi inediti.

Tra gli inediti ben due concerti interi registrati durante il tour di supporto a In Utero, il primo Live In Los Angeles (1993) il secondo Live In Seattle (1994), in più sei tracce registrate dal vivo a Roma, Springfield e New York.

Il lavoro di “pulizia” del suono è stato affidato a Jack Endino (produttore del primo lavoro dei Nirvana Bleach), tutte le canzoni che erano presenti nell’album, comprese le 5 tracce bonus e i B-sides, sono state rimasterizzate dai nastri originali da Bob Weston che aveva affiancato Steve Albini ai tempi delle session in studio.

I due cofanetti Super Deluxe Edition (8 vinili in edizione limitata o 5 CD), sono davvero ricchi.

Hanno la front-cover che è stata realizzata con un pannello acrilicorimovibile che raffigura l’angelo della copertina, un libro di 48 pagine con immagini e foto inedite, la litografia del manifesto del concerto di Los Angeles, due matrici dei biglietti di Los Angeles e Seattle e ancora quattro diversi pass per il back stage del tour (Press, Photo, After Show e Local Crew) e un All-Acces tour pass plastificato.

Ecco l’elenco completo delle pubblicazionui:

Cofanetto Super Deluxe di 8 LP in Edizione Limitata

Cofanetto Super Deluxe di 5 CD

Versione in vinile (1 LP +  10″)

2 CD Deluxe

Digital Super Deluxe.

Recent Posts
Clear Filters

Nella valle di Susa nasce il progetto Spazio X. L’idea alla base di questo progetto, è quella di mettere in campo idee e nuove canzoni

Animali da Palcoscenico Club tour della band romagnola capitanata da Lorenzo Kruger ha fatto tappa ieri al Largo Venue

I Nouvelle Vague, band francese , è sbarcata in Italia.Due concerti nel nostro paese, il primo ieri sera all’Hiroshima Mon Amour di Torino.

Add Comment

Related Posts