A beautiful night. Sì, dobbiamo dar ragione a Josè Gonzales. Quella di sabato sera, in Villa Ada, è stata una serata bellissima, come lui stesso ha affermato. Arrivata alla biglietteria, pronta a ritirare l’accredito, mi sono stupita della fila. Entrando all’interno dello spazio allestito per il concerto lo stupore è stato maggiore. Una piccola grande distesa di sedie più o meno in ordine e tante altre si aggiungevano, portate da un pubblico in attesa dell’inizio del concerto.

Tutto è iniziato con una chitarra acustica dall’arpeggio algido e una voce calda che tradisce in positivo le sue origini. Josè Gonzales ha iniziato in solitaria il concerto, fino a quando non lo hanno raggiunto sul palco i musicisti. Fin da subito, si comprende che il suo stile si staglia dal classico folk singer.

In Josè Gonzales, si può vedere come la Svezia incontra l’Argentina, fondendosi in una melodia elegante e ritmica, intima e latina. Un concerto, quello di ieri sera, tutto da ascoltare in silenzio, in empatia con Josè Gonzales e la sua band che non è stata mai troppo forte nei suoni, è stato tutto accennato tanto da creare un’atmosfera davvero gradevole. Tra un brano e l’altro, erano tangibili due sentimenti contrastanti, eppure ben vicini l’uno all’altro, ovvero la melanconia e la passione che si riversano nelle composizioni.

Sì, l’effetto che un po’ tutti hanno subito piacevolmente, è stato quello dell’incanto grazie al raffinato fingerpicking di Josè Gonzales e del suo sorriso composto. Abbiamo potuto ascoltare diversi brani dei tre album, partendo dall’ultimo Vistiges & Clams, per poi toccare anche canzoni presenti ne In our nature e in Veneer. Anche se molti attesi, Stay Alive e Step out, brani della colonna sonora de I sogni segreti di Walter Mitty con Ben Stiller, non sono stati eseguiti. Insomma, accanto al romanticismo, c’è anche un po’ di “stronzaggine”. Come non amarlo?! Perdonato però per aver suonato Teardrop, versione più cadenzata e meno elettronica della versione originale dei Massive Attack.

Dunque, quello di Josè Gonzales è stato uno spettacolo acustico e sentimentale. Insomma, elementi per cui non ci si può non innamorare di questo uomo.

 

Comments

comments