Anche le ultime due giornate di Umbria Jazz Winter hanno avuto in cartello numerosi concerti, tra i quali risaltavano Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura (sia in trio con Marco Bardoscia sia col progetto Vinodentro) e ancora Kurt Elling (coi progetti Elling Swings Sinatra, con la Big Band, e Passion World), The Golden Circle (Bosso, Giuliani, Pietropaoli, Di Leonardo), il duo sax e percussioni Steve Wilson & Lewis Nash ed il sempre più convincente Jarrod Lawson.

Oltre a questi citiamo anche Dirotta su Cuba (unica proposta in lingua italiana), Romero Lumambo, i Funk Off, il Beatles Show dei Beatbox oltre agli artisti che, alternandosi a rotazione, hanno riempito le giornate al Palazzo dei Sette (Allan Harris, Tuba Skinny, Dirty 6, Camera Soul, Sugarpie & the Candymen).

A conclusione di festival c’è da registrare il successo di pubblico dell’edizione #23 (forse anche oltre le aspettative), con pressoché tutti i concerti che hanno registrato il tutto esaurito (nonostante molti si replicassero in più giornate).

Comments

comments