È stata una vera e propria onda di energia ad alta intensità quella che si è abbattuta nella sesta serata di Umbria Jazz 22. Un’onda d’urto quella dei londinesi The Comet Is Coming (“King” Shabaka Hutchings al sassofono Dan “Danalogue” Leavers alle tastiere e Max “Betamax” Hallett alla batteria) con il loro “Apocalyptic space funk”, a volte al confine con la techno. Un fiume inarrestabile di groove funky quello che, uscendo dalla chitarra dell’eclettico polistrumentista americano Cory Wong (supportato da una band e da ospiti di tutto rispetto), ha elettrizzato il pubblico dell’Arena Santa Giuliana.
“Sollevare il pubblico con una musica strumentale che è senza voce e senza parole è una sfida divertente” ha detto Wong “se riesco a far sentire bene una persona in questo modo, è un successo”.
Beh, possiamo confermare che a Perugia ci sia pienamente riuscito. 

Cory Wong

The Comet Is Coming

Comments

comments