Arrivano dalla data di Milano J Mascis, Lou Barlow e Murph, e quando alle 22.30 guadagnano il palco del Blackout strapieno sembra che abbiano fatto la strada a piedi, apparentemente disorientati, un po’ lontani dal ‘qui e adesso’ che si aspettano i fans di tutte le etá sotto il palco. Sembra, perché… niente di più falso. I Dinosaur Jr. ci sono eccome. I lunghissimi capelli albini di J Mascis nascondono ancora idee chiare e competenza sovrumana. Il total black di cui sono coperti i tre riveste gli autentici creatori di un genere. Volumi altissimi, bassi potenti, il power trio al suo meglio, fatto di suoni ruvidi e ritmi folli, abbondanti muri e distorsioni perenni. Persino gli strumenti sono neri, unica nota dissonante i lunghissimi capelli bianchi di J Mascis.. Assoli acidi, pezzi brevi snocciolati uno dietro l’altro senza una parola di commento, voce in toni bassi e sofferti, e la sessione ritmica che riempie tutti gli spazi, o quasi, in alternanza con i suoni pressoché inarticolati di J Mascis.

Ed il pubblico risponde, coglie il messaggio, si entusiasma, segue i pezzi. Non potremmo aspettarci di più dail’ancor giovane dinosauro.

Ringraziamo Ausgang ed il Blackout Rock Club per la cordiale accoglienza.
Setlist:
Lung
No bones
Come with me
Budge
Waiting
Corners
Rude
Out there
Feel the pain
Fury
Start choppin’
Training ground
Freak scene
Gargoyle
Encore:
Heaven
Sludge

Open Act a cura di Sybil Vane.

Per info:
http://www.dinosaurjr.com
http://sybilvanepesaro.bandcamp
http://www.dnaconcerti.com
http://www.ausgang.it/
http://blackoutrockclub.com/

Comments

comments