“STADIO” è una ballata dalla vocazione sfacciatamente pop, dedicata al pallone, perno della vita di provincia. Il campo è il luogo delle amicizie indelebili, delle vittorie impossibili, della ribellione e dell’altruismo. Ognuno sceglie un ruolo e tutti sono campioni. L’immaginazione coordina il gioco e trasforma ogni piccolo spazio nello Stadio Olimpico tutto esaurito.
La stessa immagine torna, malinconica e pensosa, quando, al posto del rigore, c’è un posto nel mondo da centrare e un paese troppo stretto da cui è difficile fuggire.

Luca coi Baffi / John Idea si muovono ancora una volta tra il cantautorato e il rap, con straordinaria sincerità. A legare i versi, la stessa forte personalità che ha caratterizzato “Mezzogiorno”, “Nicotina” e “Amarcord”, e ha fatto crescere di giorno in giorno il loro già appassionato pubblico.

LUCA COI BAFFI / JOHN IDEA
BIOGRAFIA
L’amicizia tra Luca coi Baffi (Luca Casentini) e John Idea (Emanuele Lanzi) nasce molto prima del sodalizio musicale. Da un lato l’influenza dei cantautori classici italiani degli anni ’70 e ’80, dall’altro l’hip hop e la street art. La scena indie romana fa da collante alle loro ispirazioni, ma ad unirli è tutt’altro: lo skate e il punk.
Entrambi militano in diverse band della provincia romana (Nervous Academy, Limerence Sk8oM e The Buttholes) e formano la Skate of Mind CRV tra i paesi di Zagarolo e Valmontone. Dopo l’esordio solista di Luca coi Baffi su YouTube con “A Te”, il primo esperimento in cui compare John Idea è il singolo “Papparappa”. Nell’ottobre 2017 “Francamente” sancisce la nascita del progetto che ha come obiettivo la pubblicazione di un album completo come duo.
Un EP senza titolo chiude la prima fase acustica, mentre il nuovo singolo “Mezzogiorno”, uscito il 13 aprile su tutte le piattaforme digitali, inaugura il futuro di Luca coi Baffi e John Idea. A “Mezzogiorno” seguono i singoli “Nicotina” e “Amarcord”.

Comments

comments