La stagione del Traffic Live Club si avvia alla chiusura estiva con la penultima serata del 25 luglio che vede la presenza di Souls Unchained, Too Left 2 Be Right, Noumeno, e degli headliners Novomundo.

Il 30 luglio é previsto infatti il live di chiusura stagione con gli USA Adolescents più open act (https://www.facebook.com/LexiconDevils) per salutare i metalkids romani che hanno sistematicamente riempito il locale nella scorsa stagione, e propiziare la riapertura di settembre di cui daremo a suo tempo sostanziose anticipazioni perché si prevede ricca di eventi da non perdere.

Manca il tastierista dei Souls Unchained stasera, causa motivi di salute, ma la formazione é comunque sul palco del Traffic ad aprire le danze in quattro elementi.
Cover time con Breaking the law, poi brani inediti a seguire per venti minuti in corsa tra riffing e muri e doppia cassa e cambi di ritmo con mega rullata finale. Purezza di genere é il tratto distintivo della giovane formazione romana di heavy metal unita alla competenza di chitarra e basso che spiccano nel combo formato da Alessandro de Simone – Voce, Flavio Cicconi – Lead Guitar, Edoardo Sterpetti – Keyboards\Rhythm Guitar, Luigi Pinchetti – Bass, Andrea Gianangeli – Drums.

https://www.facebook.com/SoulsUnchained?ref=ts&fref=ts

Too Left 2 Be Right invadono in quattro la scena alle 22.14 dopo un rapido cambio palco. Parte con i fuochi d’artificio il gruppo alternative forte di chitarra basso batteria voce/elettronica che ha già alle spalle un ottimo primo EP Life, music and other funny tragedies da cui viene eseguita tra le altre Bad Education. Emerge alle prime battute genialità creativa nei testi in inglese che sfondano muri di cliché portando allo scoperto temi ben esplorati e svolti. Il frontman tiene benissimo la scena con il valido appoggio di sessione ritmica (mancina, da cui il Too Left)  e chitarra all’altezza.
I Too Left sono: Pietro Tardioli (voice) – Mauro Borioni (Drum) – Marco Termine (bass) – Fabrizio Sclano (guitar)

https://www.facebook.com/tooleft2beright?ref=ts&fref=ts

Sono le 23.00 quando i Noumeno, headbanging compatto e attacco potente in batteria, salgono sul palco. Ottima forma per il quartetto romano di prog metal strumentale che abbiamo assaggiato pochi giorni fa per un breve show in una delle “puntate” della rassegna Metalland. Come ormai consuetudine, i quattro hanno messo subito le cose in chiaro riversando sul pubblico un sound monolitico e impenetrabile, miscela esplosiva tra tecnica sopraffina e songwriting coinvolgente. Rarità tra le band di ogni livello professionale.
Senza tralasciare la ormai gettonatissima Rodeo Bing, tra tutti i nuovi pezzi pronti per l’uscita del prossimo album, i Noumeno chiudono alle 23.20 con l’esplosiva poliritmia di Unbalanced. La crescita della band è innegabile e inarrestabile. Lo dimostra il nuovo materiale proposto al Traffic. Fermo restando la perizia strumentale, i brani più recenti offrono, se possibile, maggiore complessità ritmica da una parte e maggior fluidità dall’altra. Plauso di merito e Emiliano Cantiano che, nel nuovo materiale, pare fare la vera differenza offrendo esecuzioni più che degne di nota. Quello offerto al locale capitolino è stato solo un assaggio, per un parere complessivo si dovrà aspettare l’intero full lenght. Tuttavia è innegabile che le premesse siano più che buone. Pare che i Noumeno riescano a ben evitare la trappola dell’intellettualismo fine a se stesso estraendo l’asso della crescita esponenziale e della creatività.
I Noumeno sono: Fabrizio Agabiti chitarra/Danilo Carrabino chitarra/Emanuele Calvelli basso/Emiliano Cantiano batteria.

https://www.facebook.com/NoumenoOfficial?ref=ts&fref=ts

Novomundo sul palco per le 23.40, ed il growl tribale firmato Valerio Cristiani finalmente invade lo spazio riservato agli headliners! Ritmi super sostenuti e tappeti fitti di batteria a cura di Fausto Idini sostengono con l’appoggio del basso in mano a Marco Marcatili le cupe evoluzioni distorte di Carlo Ridolfi alla chitarra.
La giovane formazione viterbese attiva dal 2012 crea ispirandosi a Sepultura, tra gli altri, per strutturare un sound tutto suo. E corposo assolo di batteria e percussioni siano, nella parte centrale dello show, a chiudere il brano di mezzo, per condurre il parterre del Traffic pezzo dopo pezzo al trionfo finale.

www.facebook.com/pages/Novomundo/358253564260587?directed_target_id=0

Ringraziando gli organizzatori e le bands, per saperne di più:
Traffic Live Club
http://trafficlive.org/
https://www.facebook.com/events/442160389225498/

Comments

comments