ninazilli

Ci sono alcuni artisti che sono in grado di abbracciare indistintamente diverse generazioni. Quando poi sul palco si è in attesa di sentire una delle voce italiane più apprezzate negli ultimi anni, le ovazioni di grandi e piccoli si fondono all’unisono.
All’interno della cornice di Villa Ada, ieri sera siamo stati ospiti per assistere al Frasi e Fumo Tour di Nina Zilli. In questo 2015, l’abbiamo vista calcare il palco dell’Ariston e guadagnarsi il nono posto, duettare con J-Ax, sedere tra i giudizi di Italian’s Got Talent, emozionandosi e tirando fuori la grinta all’occorrenza. Con la sua eleganza e la stravaganza nello scegliere parrucche non sempre sobrie, Nina si è dimostrata capace di coinvolgere ed attirare a sé un’opinione benevola dal giudice più severo: il pubblico, pur rimanendo umile e “una di noi”. Ed è proprio con questo calore che il pubblico di VIlla Ada l’ha accolta lanciando dei palloncini rossi a forma di cuore e facendo diventare calda una serata già rovente, mentre alle sue spalle si staglia una scenografia anni ’60.

Il tour, che a Roma era già approdato a Maggio, porta in scena il suo ultimo lavoro, insieme ai suoi fidi compagni della Smoke Orchestra. Un concerto decisamente più dinamico rispetto alle anteprime teatrali, suddiviso in tre step, con altrettanti cambi look, quelli cui Nina ci ha abituati e che a noi piacciono tanto. L’estate e l’atmosfera easy del parco, hanno mutato il live in una vera e propria festa, grazie anche all’omaggio della Zilli a Phyllis Dillon, cantante giamaicana, che ha riempito l’aria di tonalità reggae. L’estate è proprio una bella stagione! E tanto per rimanere in tema “hot”, non è certo mancata l’esecuzione di Sola, il cui video tanto chiacchierato celebra (per una volta tanto) l’autoerotismo femminile e l’interpretazione di Se Bruciasse La Città.
Tra brani nuovi e le tracce che l’hanno portata ad essere incoronata la voce femminile italiana blues per eccellenza, la serata scorre piacevolmente, fino alla fase conclusiva del concerto. Chissà se la rivedremo nei panni da giudice. Fino ad allora, vi consigliamo di seguirla live, perché il suo concerto non può mancare nella vostra estate bollente!

Comments

comments