Testo di Evangelos Voutos
In gara per il contest ad ingresso gratuito organizzato dal comune di Pomezia, “A colpi di rock”, in cui 16 band si contendono la palma del migliore, i Santeria stasera 6 agosto hanno suonato mezz’ora circa, proponendo una parte del proprio repertorio in Piazza Indipendenza. Di fronte ad un folto pubblico di tutte le età e ceto sociale, la sfrontatezza e l’energia dei Santeria hanno messo in piazza, letteralmente, senza tregua, l’anima della band, senza risparmiarsi su nulla.
Inaspettatamente più intimi del solito, i tre cominciano il live con la loro “Intro” che addestra dolcemente un pubblico distratto, finché con “When I’ll decide”, gli applausi del pubblico cominciano ad affermare la capacità di Betta, Carlotta e Davide di catalizzare tutte le attenzioni sulla propria musica. La scaletta corre veloce; sull’ampio palco i tre s’intendono alla perfezione come se quello stesso spazio fosse piccolissimo, mentre Betta e Carlotta dimenano le teste rivolte verso Davide in batteria che sprizza sudore come una fontana in questa calda notte agostana. Pezzo dopo pezzo, il trio riceve i generosi applausi che si é guadagnato.
Betta, cantante chitarrista della band, annuncia un altro brano, cercando consensi tra la folla che urla intanto dal basso, ricordando che oggi è il settantesimo triste anniversario del primo lancio della bomba atomica da parte degli USA su Hiroshima nell’ultimo conflitto mondiale: quella che fu chiamata “Little Boy”, il titolo della canzone annunciata.
La matrice del suono punk mischiato al grunge è la caratteristica della band di Elisabetta Trodani, e la frontgirl si conferma, nonostante un pubblico forse a volte poco attento ed un po’ acerbo, leader carismatica di una band d’impatto che percuote timpani, li lenisce, e nel mentre li delizia. I testi in inglese, semplici e diretti, fanno riflettere e soffermare su un senso, un motivo, un perché.
A coronamento di questo live, proprio i Santeria passano il turno della serata, premiati dal sindaco Fabio Fucci, che oltre ad essere primo cittadino, è anche il promotore di un appuntamento che é vivamente augurabile si riproponga nel tempo. Doveroso salutare i ragazzi che scendono sudati dal palco per un veloce scambio battute in cui spicca tra l’altro il nuovo splendente sorriso di Betta. Lo spirito ridanciano e spensierato della band è quello che più diverte, oltre all’ottima musica, perché é lo spirito umile di persone che vivono veramente rock and roll.
I Santeria danno appuntamento al 31 agosto in piazza, a Torvajanica, dove si svolgerà la finale di “A colpi di rock”, finale in cui saranno di certo protagonisti insieme agli altri gruppi promossi alla finale.

Comments

comments