In una cornice familiare e accogliente come l’Officina Pasolini, stupenda realtà realizzata dalla Regione Lazio, trova spazio il Premio Bianca D’Aponte. Il Premio giunto alla sua XV edizione è dedicato al cantautorato al femminile proprio per ricordare a tutti il nome di Bianca D’Aponte, giovanissima e talentuosa cantautrice, che ci ha prematuramente lasciati pochi mesi prima dell’uscita del suo primo CD.

Il padre Gaetano D’Aponte con l’aiuto di Fausto Mesolella ha creato questo splendido incontro per cantautrici che si tiene ogni anno ad Aversa a fine ottobre. Dal 2018 raccoglie il testimone di Fausto Mesolella come direttore artistico Ferruccio Spinetti. Ogni anno viene scelta una cantautrice italiana per far da Madrina della manifestazione. Quest’anno il ruolo è stato ricoperto dalla padrona di casa all’Officina, Tosca, che nel corso della serata ci dona il momento in cui la musica ha toccato l’anima con l’improvvisazione di una rivisitazione di “Giuramento” accompagnata dal violoncello suonato da Giovanna Famulari

Il 26 Ottobre nella finale ad Aversa tra le 10 finaliste vince Cristiana Verardo che oggi 18 dicembre insieme ad altre 8 finaliste si esibiscono, presentate da Carlotta, per il pubblico riunito all’Officina Pasolini incantandoli con le loro creazioni accompagnandosi reciprocamente alla chitarra o al piano. La vincitrice oltre a riproporci la canzone con cui si è aggiudicata il premio, ci regala una delle canzoni che Bianca ci ha lasciato “Ma l’amore no”.

Altri ospiti si sono esibiti sul palco come Petra Magone, Luigi Salerno, Alessio Bonomo, Giuseppe Barberi, Giuseppe Anastasi, quest’ultimo con Gaetano e Ferruccio hanno annunciato la nuova Madrina del premio per il 2020 che sarà Arisa.

Se qualcuno fosse interessato all’opera di Bianca D’Aponte esiste un CD intitolato Anima Bianca prodotto dalla Suoni d’Italia di Mariella Nava (Madrina della v Edizione e da allora particolarmente legata al Premio e alla famiglia D’Aponte, per un imprevisto impegno purtroppo oggi assente ) che ha chiesto alle madrine di interpretare le canzoni di Bianca creando un album stupendo e pieno di emozioni.

Scaletta delle Cantautrici finaliste:

Eleonora Betti: Quaranta volte

Chiarablue: Dinosauri

Martina Jozwiak: Scrivimi

Giulia Ventisette: La Bellezza

Lamine: Lamine

Rebecca Fornelli: Memorie di un inetto

La Tarma: Usignolo meccanico

Chiara Bruno: Ammazziamo questi padri

Cristiana Verardo: Non potevo saperlo – Ma l’Amore no

 

Chiara Ariviello

Comments

comments