Il 6 agosto é ancora dedicato al sound più alternativo che esista. Il grande Parco del Torrione Prenestino ospita ad ingresso libero il pubblico che ama essere sorpreso da suoni fuori dell’ordinario. Molto fuori dell’ordinario perché dopo l’acidissima ed onirica elettronica più flauto degli Olympian Gossip, con la frontwoman Tiziana Lo Conte (voce, electronics) già vista nell’ensemble Roseluxx, e qui accompagnata da Gianni Trovalusci (flauto), Simone Pappalardo (electromagnetic fields feedback, diy instruments), sul palco arrivano i Truth in the Abstract Blues con Mike Cooper – voce, chitarra hawaiana, elettronica., Roberto Bellatalla – contrabbasso e Fabrizio Spera – batteria.
Ed il prato si colma di gente attenta. In prima linea, chitarra hawaiana sulle ginocchia, camicia a fiori grandi, il britannico Mike Cooper canta il suo blues sullo sfondo jazz di contrabbasso e batteria al di fuori di ogni schema immaginabile, tra perenni tempi dispari e controtempi ad architettura di sonorità che ricordano i sitar di settantiane memorie. Crescendo inarrivabili, batterista impareggiabile. Voce nera, a memoria di quando il blues era il canto serale di lavoratori afroamericani sulle sponde del grande fiume, e non certo ancora la rivisitazione bianca ed un po’ snob di artisti europei.
Suggestivo, imprevedibile, talmente vintage da essere assolutamente moderno.
Per saperne di più:
http://www.pignetospazioaperto.it/
Via Ettore Fieramosca, 20
00176 Roma

 

Comments

comments