Venerdì 25 luglio al Festival Eutropia si sono esibiti Petra Magoni e Ferruccio Spinetti con il loro progetto “Musica Nuda”. Progetto coraggioso e indipendente. Assistere ad un concerto di Musica Nuda significa entrare in una dimensione musicale inaspettata dove la voce di Petra Magoni e il contrabbasso di Ferruccio Spinetti ipnotizzano lo spettatore portandolo all’interno di un mondo sonoro ricco di instabilità e poesia.

Parigi, Madrid, Tunisi, Salisburgo, New York, Toronto, Pechino, San Pietroburgo, Mosca e Istanbul sono solo alcune delle città dove il duo si è esibito, riscuotendo un successo senza paragoni.

Scatta un lungo applauso all’arrivo del  contrabbasso che annuncia l’inizio del concerto. Spinetti e Magoni entrano in scena,  due persone che iniziano a suonare ma sembrano un’intera band.  Magia o più semplicemente un incredibile  capacità dei due musicisti tra i più geniali e dotati del panorama musicale italiano. Contrabbasso e una voce straordinaria danno vita a canzoni e atmosfere da fiaba.

Evidente l’educazione artistica dei due, Petra vanta studi classici e Ferruccio viene dall’esperienza dell’art pop degli Avion Travel.

Petra Magoni usa la sua voce come un prezioso e inarrivabile strumento, la sua presenza sul palco è incredibilmente fuori da ogni schema musicale. Le vibrazioni salgono e scendono, il pubblico che non ha mai assistito ad un concerto di Magoni e Spinetti rimane sconvolto da tanta bravura artistica.

A fine concerto ci chiediamo tutti come sia possibile, per due sole persone, creare delle musiche e delle atmosfere così imponenti. Forse è il segreto della musica, la musica buona però.

Comments

comments