È partito col concerto all’Auditorium di Foligno, sold-out (come già molte delle date in programma), il Tour Teatrale 2008 – 2018 de Le luci della centrale elettrica, col quale Vasco Brondi presenta al pubblico l’ultimo lavoro (2008/2018 Tra la via Emilia e la Via Lattea, accompagnato da un Live in studio) e lo saluta con questo progetto “solista, con un nome da gruppo”. L’artista ferrarese di adozione ha infatti fatto sapere di sentire che è giunto il momento di andare avanti e dare inizio a un nuovo progetto, senza appoggiarsi al nome (e al consenso) conquistato dalle “Luci” in quest’ultimo decennio; una scelta di libertà, ma anche coraggiosa e sicuramente sofferta.
Sul palco Brondi ha proposto, oltre a brani insieme alla formazione che l’accompagna sul palco (Rodrigo D’Erasmo al violino, Andrea Faccioli alla chitarra, Daniel Plentz alla batteria, Gabriele Lazzarotti al basso e Daniela Savoldi al violoncello), momenti più intimi “chitarra e voce”, alternati a letture di poesie e racconti di varie memorie di questi primi 10 anni di avventura. La centrale elettrica, poi, spegnerà le sue luci.

Scaletta :
Coprifuoco
Qui
Le ragazze stanno bene
I destini generali
Un bar sulla via lattea
Moscerini
Macbeth
Quando tornerai dall’estero
Amandoti
Cara catastrofe
Scafisti
40 km
C’eravamo abbastanza amati
Per combattere l’acne / Scritta coop (solo)
La terra, l’Emilia
Ti vendi bene
Stelle marine
Chakra
A forma di fulmine
Piromani (solo)
Mistica
Nel profondo Veneto
Questo scontro tranquillo

Comments

comments