Sono appena le 22 del 26 Luglio, ma potrebbe essere una qualunque serata del tour “Anime Salve”. A Villa Ada va in scena Roma incontra il Mondo, meglio dire “Roma incontra il mondo Faber”. Un’interminabile fila ai cancelli d’ingresso segna il ritorno di Cristiano De Andé nella capitale.

Adesso cammino e indovino dove porta la strada” è la prima strofa che apre il concerto di Cristiano De André davanti a un nutrito pubblico impaziente di ascoltare il suo beniamino. Ma è anche il vero manifesto della serata, di un uomo cresciuto, di un figlio finalmente a proprio agio nel doppio ruolo di cantautore polistrumentista e interprete di Faber.

L’atmosfera è quella giusta, la voce e le capacità musicali incredibilmente somiglianti a quelle del padre. Cristiano De André riesce a rapire il proprio pubblico, facendo letteralmente sussultare i cuori dei presenti, tra pezzi del suo repertorio, come “Lady Barcollando”, “Notti di Genova”, “Ingenuo e romantico” e i successi di Faber, “Se ti tagliassero a pezzetti”, “Verranno a chiederti del nostro amore”, “Creuza de mä”.

Non solo un emozionante concerto ma un racconto di vita in cui il cantautore genovese riesce a riproporre una musica rispettosa della tradizione del padre e, al tempo stesso, arrangiata in una versione acustica molto intima, dando vita a tutti gli strumenti utilizzati, dalla chitarra al violino, dal piano al bouzouki.

Non mancano le soprese come l’ospite d’onore, l’amico Mauro Pagani, che insieme a Osvaldo Di Dio alla chitarra, Davide Pezzin al basso e Davide Devito alla batteria, hanno saputo regalare incantevoli note d’autore per un concerto finemente arrangiato, magistralmente organizzato nella scaletta e di un impatto emotivo e mnemonico unico.

Una standing ovation per Cristiano ha lasciato spazio al pezzo di chiusura “La canzone dell’amore perduto” con cui il cantautore ha salutato la fantastica serata romana.

 

Cristiano De André, Mauro Pagani, Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito ha suonato e cantato:

Disegni nel Vento

Se ti tagliassero a pezzetti

Nella mia ora di libertà

Verranno a chiederti del nostro amore

Lady Barcollando

Andrea         

La cattiva strada

Un giudice

Invisibile

Davvero davvero

Sinàn Capudàn Pascià

Creuza de mä

 duménega

Il vento soffierà

Ingenuo e romantico

Notti di Genova

Bocca di rosa

Zichiriltaggia

La canzone dell’amore perduto

Comments

comments