Per la terza edizione del Moon in June (rassegna che negli anni passati ha proposto il bellissimo concerto di Vinicio Capossela, che del festival è stato anche direttore artistico, così come Robert Wyatt, oltre a Gary Lucas, Brunori sas e altri ancora), è toccato a Morgan il ruolo di protagonista del main event nel magico contesto dell’Isola Maggiore del Lago Trasimeno.
L’artista milanese si è esibito nell’omaggio Luigi Tenco… scappato eternamente oltre lo spazio, le luci e il tempo, un concerto piano e voce dedicato, nel cinquantenario della scomparsa, a uno degli artisti a tutt’oggi più rappresentativi della musica d’autore italiana. Luigi Tenco (particolarmente toccanti, tra le altre, le esecuzioni di Mi sono innamorato di te, in apertura, e Vedrai), ma anche Sergio Endrigo (Ci vuole un fiore, Canzone per te), David Bowie (Wild is the wind), i Queen (Bohemian Rhapsody), Domenico Modugno (Nel blu dipinto di blu, in un’originale sorta di mash-up col proprio cavallo di battaglia Altrove). L’istrionico fondatore dei Bluvertigo ha accompagnato il pubblico “lungo il tramonto” non solo emozionandolo con la musica, ma anche divertendolo con surreali duetti con vento e cicale, oltre che, naturalmente, con la dissacrante ironia che lo caratterizza.
Appuntamento adesso all’edizione 2018!

 

Comments

comments