Max Gazzè

Maximilian Tour

25 marzo 2016 – Gran Teatro Geox Padova

Continua la marcia trionfale del Maximilian Tour 2016 che venerdì 25 marzo ha fatto tappa al Gran Teatro Geox di Padova. C’era grande attesa per questa data, che infatti ha ottenuto il tutto esaurito, e non poteva essere diversamente. Max Gazzè offre al pubblico uno spettacolo eccezionale, sia dal punto di vista musicale che scenico.

Il palco è composto da una scenografia futuristica. Max inizia il concerto senza il suo inseparabile Fender e si presenta a fondo scena cantando e muovendosi,  e i suoi movimenti lanciano sul fondale scie luminose molto suggestive. Mentre per il secondo brano Megabytes la sua figura forma una sagoma che segue esattamente ogni suo movimento. Ma è da I tuoi Maledettissimi Impegni che Max torna ad fare anche il musicista, indossa il suo basso azzurro e, avvicinandosi al pubblico, inizia il suo spettacolo in forma più “confidenziale”.

Dopo il tour con Silvestri e Fabi, c’era grande attesa per il suo nuovo lavoro. E il pubblico non è certo rimasto deluso. Maximilian si dimostra il suo disco più completo e forse anche più bello, lo dimostra anche dal vivo, con uno spettacolo che lascia senza parole. Il pubblico del Geox lo accoglie con entusiasmo, ballando e cantando dall’inizio alla fine. Max lascia un piccolo spazio ai ricordi, dal 1996, data di uscita del suo primo album, ad oggi sono cambiate molte cose. Quello che non è cambiato è il suo rapporto con il pubblico, sempre molto amichevole, di chi sa che senza di loro, tutto ciò non sarebbe successo. Alternando brani storici ad altri del suo nuovo lavoro, lo spettacolo è un continuo susseguirsi di suoni, luci e colori. Davvero da non perdere. Il pubblico veneto sicuramente spera in qualche data estiva, e Max non si farà attendere, c’è da scommetterci.

Ad accompagnare Max c’erano: Giorgio Baldi alle chitarre, Clemente Ferrari alle tastiere, Vito Sardo alla batteria, Dedo alla Tromba, chitarra e suoni vari.

SCALETTA:

  • MILLE VOLTE ANCORA
  • MEGABYTES
  • IL TIMIDO UBRIACO
  • IL SOLITO SESSO
  • SU UN CIGLIEGIO ESTERNO
  • NULLA
  • TI SEMBRA NORMALE
  • CARA VALENTINA
  • LA FAVOLA DI ADAMO ED EVA
  • SUL FIUME
  • RADUNI OVALI
  • L’UOMO PIU’ FURBO
  • EDERA
  • L’AMORE NON ESISTE
  • QUESTO FORTE SILENZIO
  • MENTRE DORMI
  • LA VITA COM’E’
  • IL BAGLIORE DATO A QUESTO SOLE
  • SIRIO E’ SPARITA
  • L’EREMITA
  • VENTO D’ESTATE
  • SOTTO CASA
  • LA MUSICA PUO’ FARE
  • COMUNQUE VADA

Comments

comments