Testo e foto di Riccardo Pinna

È stata una celebrazione la data del 29 Novembre alla OBI HALL di Firenze (ex Teatro Tenda), la celebrazione di 40 anni del disco “L’Isola di Niente” uscito appunto nel 1974 con l’ingresso in formazione di Patrick Djivas al basso e che ha lanciato la PFM nel panorama internazionale, trovando il proprio spazio nell’era di gruppi progressive come GenesisJetrho TullKing Crimson.
La Premiata Forneria Marconi ha suonato i brani di “Storia di un minuto”, “Photos of ghost” e “L’isola di niente” nelle loro tracklist originali.

È stato un tuffo nel passato, opere di grande valore…ricche di arrangiamenti superlativi, tutt’oggi attualissime. La percezione che si ha nell’ ascoltare quei brani è quella di viaggiare con la mente in un altro mondo.
E sono proprio i pionieri della band Franco Mussida (chitarra, voce), Franz Di Cioccio il Randagio (batteria, percussioni, voce), Patrick Djivas (basso) con la loro attuale formazione che vede Alessandro Scaglione (tastiera),  Alessandro Bonetti (violino, tastiere) e Roberto Gualdi (batteria) a trascinare il pubblico in questo viaggio passando da brani come “Impressioni di Settembre, Celebration, La Carrozza di Hans, Photos of Ghosts, Rivers of Life, Il Banchetto, L’Isola di Niente, La Nuova Luna.” 

Insomma…Musica per veri intenditori, che spaziano fra 3 generazioni di ascoltatori.

C’è stato anche il bellissimo momento in cui Franz Di Cioccio dal palco ha salutato l’amico presente in sala il Maestro Claudio Fabi, produttore storico della band.

Comments

comments