Domenica 23 Novembre presso il Music Bar “Le Mura” è andato in scena il concerto dei Libra e della band torinese Il terzo istante.

I Libra, giovane band romana, hanno al loro attivo l’album Sottopelle e questa estate sono stati finalisti del Rock in Roma Factory aprendo i concerti di Paolo Nutini e dei Franz Ferdinand. Eletti band della settimana da Mtv New Generation i Libra hanno ricevuto e continuano a ricevere apprezzamenti da critica e pubblico. Il gruppo è formato da Iacopo Sinigaglia, Gian Marco Ciampa, Federico Russo e Alberto Paone.

Gli ospiti di questa serata sono Il Terzo Istante (Lorenzo Masi,Fabio Casalegno e Carlo Bellavia).

Un progetto musicale che nasce a Torino alla fine del 2011 e che organizza la propria produzione musicale secondo criteri di grande flessibilità rispetto ai percorsi tradizionali. Da qui l’idea di produrre una serie di EP, invece di concentrarsi sul formato album, e di ricorrere all’offerta libera nell’ambito della vendita della propria musica.

La discografia della band è costituita da 3 EP, pubblicati a distanza di un anno l’uno dall’altro e distribuiti sia singolarmente, che raccolti in una sorta di cofanetto.

I due gruppi si sono conosciuti proprio al Rock in Roma Factory e da lì è nata una bella amicizia musicale che ha portato i Libra a Torino e oggi i Terzo Istante a Roma.

La serata inizia con un leggero ritardo e mi intrattengo con i membri dei Terzo Istante a parlare di musica. Mi danno la loro scaletta e si mostrano molto gentili nel raccontarmi le realtà musicali nella loro città.

Il Terzo Istante aprono il concerto dei Libra,l’ambiente è buio e con luci soffuse. Il gruppo gioca in trasferta ma sembra non avvertire nessun imbarazzo anzi, sicuri sul palco regalano al pubblico romano una scarica di adrenalina fortissima. Le canzoni dei loro 3EP disegnano un’esibizione perfetta ed il pubblico, dapprima timoroso, entra perfettamente in sintonia con il sound della band torinese.

3Vertiginoso pianoforte stile poliziesco di “Cosmesi”, i battiti del synth di “Sto dai miei”, base misteriosa e quasi horror di “Rapporto allo specchio”. Tutto ciò si lega con grande efficacia all’elettricità di chitarra e batteria in un insieme che coinvolge tutti i presenti.

Dopo una breve pausa è il momento dei Libra che presentano il loro album “Sottopelle” insieme alla cover “Tu non mi basti mai” di Lucio Dalla.

La canzone d’autore è supportata da colonne portanti Elettro-Minimal mai invadenti. Coniugare musica elettronica con testi decisi e profondi è un impresa molto ardua ma la band riesce a interpretare questa fragile unione anche grazie alla loro forte sensibilità musicale. I suoni, infatti, non risultano mai invadenti e tendono a valorizzare ogni singola sfumatura sonora e ogni parola.

Il gruppo regala alla serata un sound delicato, che pone l’accento sulle parole, mai banali e molto ricercate. Musica e testi sono “costruiti” in modo da creare equilibrio senza che nessuno prevalga sull’altro.

Electro-pop e minimalismo. I Libra danno la sensazione di una band Internazionale, coraggiosi di sperimentare musicalmente e fedeli all’importanza dei testi.

Il pubblico è rapito ma l’ultimo brano presente in scaletta non viene eseguito a causa del ritardo iniziale, un vero peccato perche si trattava di “Sottopelle”, canzone che dà il titolo al loro album.

Due ottimi gruppi e un bellissimo esempio di come la musica non abbia confini. Un gemellaggio perfetto tra Roma e Torino in un atmosfera intima che ha richiamato molte persone nonostante fosse domenica sera.

Invito i lettori di 100Decibel ad ascoltare Il Terzo Istante e i Libra sperando di rivederli presto dal vivo.

 

Scalette della serata:

 

Libra                                                                                                               Il Terzo Istante

La paura di Cloe                                                                                 -Non Sai

– Morbida                                                                                                -Come ti senti

-La Calma                                                                                                -Rapporto allo specchio

-Buio Immobile                                                                                     -Le idee chiare

-Non è mai per sempre                                                                       -Forselandia

-La noia                                                                                                     -Ogni cosa è di tutti

-Vortice                                                                                                     – Sto dai miei

-Zoe                                                                                                             -Cosmesi

– Tu non mi basti mai ( Cover di Lucio Dalla)                             -C’è chi non muore

-Leccami                                                                                                    -Il primo difetto

-Sotto Pelle                                                                                               -Il senno di poi

 

 

Comments

comments