25 marzo 2014: Fa tappa nella capitale il tour di Levante (all’anagrafe Claudia Lagona, nata a Caltagirone) per presentare il suo primo lavoro discografico, Manuale Distruzione, uscito l’11 marzo per l’etichetta indipendente INRI (fondata da Dade, bassista dei Linea 77); un album nella top-ten delle vendite, annunciato da un singolo scanzonato e liberatorio come Alfonso e con atmosfere dolci ed ironiche allo stesso tempo in Sbadiglio e Memo, album dedicato al padre scomparso quando lei era ancora bambina e formato da 12 brani tutti composti da lei, tranne uno, composto da Alberto Bianco (“Ho l’onore di portare con me sul palco un po’ di Torino, città che mi ha adottata”, così viene presentato da Levante). Si spengono le luci, nella penombra parte la batteria a scandire il ritmo della serata, che farà vibrare di energia e di emozioni tutto il Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica: all’improvviso si accendono le luci ed entra lei, con la sua voce ad illuminare la platea: “Io che non sapevo niente dell’odio e dell’amore”, partono le melodie di Cuori d’Artificio. A seguire tutte le canzoni dell’album, con “una canzone che amo tanto e che non finirò mai di cantare”, Alfonso, sulle cui note spontaneamente “dalle poltrone rosse dell’auditorium parte un trenino di cinque matti che attraversa la sala”, che dimostra come la giovane cantautrice siciliana sia entrata nei cuori di molti suoi fans, con applausi scroscianti ad accompagnarla durante tutto il concerto, pieno di energia e di pathos e con momenti da brividi (Come Quando Fuori Piove).

In apertura del concerto si sono esibiti i Viva Lion.

 

Hanno suonato:

Levante

Alberto Bianco

Daniele Celona

Federico Puttilli

Alessio Sanfilippo

 

Ringraziamo l’Auditorium Parco della Musica di Roma per l’accoglienza e la disponibilità.

Per saperne di più:

Levante:

Sito web: http://levante.overblog.com/

Facebook: https://www.facebook.com/levantemusic

Twitter: https://twitter.com/levantecanta

Google Plus: https://plus.google.com/+LevanteOfficial/posts

Auditorium Parco della Musica: http://www.auditorium.com/

 

 

Comments

comments