08

Una serata all’insegna dell’elettronica quella a cui abbiamo assistito ieri sera al Quirinetta, la nuova location della musica live al centro di Roma.

Anche se non con poche difficoltà, la serata ha avuto inizio ospitando sul palco i Plugger, che nonostante il riavvio del sistema durante le prime batture, questo giovane trio ha portato al termine la loro missione: riscaldare il pubblico per gli headliner, che sono giunti dopo un palco insolitamente lungo… Sei chitarre sono tante da accordare, anche se poi si son rifatti con un’intro dei Radiohead, che non dispiacciono mai!

Il Quirinetta si è trasformato in poco tempo da statica platea a danzante connubio di elettronica e strumentistica, quando il palco è stato calcato da J. Willgoose, Esq. e Wrigglesworth, i Public Service Broadcasting ed è stato messo in scena il loro secondo album (uscito lo scorso Febbraio) The Race For Space. La loro missione? “Insegnare le lezioni del passato attraverso la musica del futuro”. E ieri sera in molti siamo stati spettatori ed allievi attenti e voraci di questa conoscenza fatta attraverso “samples audio e video tratti da vecchi public information films (cortometraggi educativi commissionati dai governi USA e UK a partire dagli anni Quaranta), materiale d’archivio e pellicole di propaganda accompagnati da strumentazione live”.

Presentazione e interazioni basati su registrazioni techno per questa seconda data italiana del loro European Tour, che proseguirà questa sera a Bologna (ultima data italiana) e qui potete vedere le prossime data.

Un sold out del tutto merito per questo trio britannico che ci porta nella spazio con il loro sound futuristico.

La serata è proseguita con i Freak & C, la crew romana che ha fatto ballare per tutta la notte.

Ringraziamo Barley Arts Promotion per l’organizzazione e il Quirinetta per l’ospitalità.

Comments

comments