Ci sono un luogo ed un momento magici nei quali le luci della centrale elettrica si fondono con quelle del tramonto; il momento è quello dei giorni del solstizio, il luogo è dove l’Isola Maggiore si immerge nel Lago Trasimeno proprio difronte al tramonto. L’evento è il Moon in June, giunto alla sua quarta edizione e nato per dare seguito alla felice intuizione di Sergio Piazzoli. Dopo Vinicio Capossela (con ospite Gary Lucas), l’Isola di Wyatt (con i Post Csi Ginevra Di Marco, Massimo Zamboni, Giorgio Canali e Francesco Magnelli, insieme, tra gli altri, a Brunori Sas e Cristina Donà), Morgan (col suo ricordo di Luigi Tenco), sono stati quest’anno proprio Le Luci della Centrale Elettrica a creare ancora una volta la magia del Moon in June. Vasco Brondi e compagni hanno raccolto, con successo, la “sfida” di suonare, in un concerto prevalentemente acustico, in una situazione così particolare, quasi da private concert (anche se con 1500 persone di pubblico), ben lontana da quella tipica dei “casermoni nei parcheggi spinti ai margini della città” (cit. Brondi). Con Vasco Brondi sul palco: Rodrigo D’Erasmo, Daniela Savoldi, Daniel Plentz, Andrea Faccioli, Gabriele Lazzarotti.

Per chi non c’era, proviamo a raccontarvi un po’ di quella magia con qualche foto e con la scaletta; per chi invece è stato tra i fortunati ad esserci, ve ne offriamo un ricordo.

Al Moon in June 2018 hanno suonato anche Jens Lekman, il John De Leo Trio, oltre a Ginevra Di Marco (ospite del gruppo Lstcat).

Setlist:

I destini generali
Le ragazze stanno bene
Qui
Coprifuoco
Un bar sulla Via Lattea
Stelle marine
Walz degli scafisti
Piromani
Macbeth nella nebbia
L’amore ai tempi dei licenziamenti dei metalmeccanici
Quando tornerai dall’estero
Moscerini
Firmamento
Amandoti
Lacrimogeni
Chakra
Cara catastrofe
A forma di fulmine

La Terra, l’Emilia, la Luna (encore)

 

Comments

comments