La selezione di bands offerta il 5 aprile 2013 da Metal Massacre per l’organizzazione ben rodata di Susy e Jorge Altamira prevede cinque gruppi ai piú alti livelli, ma uno purtroppo non sarà presente per motivi contingenti alla band stessa. The Handful, attesi dagli USA per condividere con i Fingernails il tour che inizia proprio stasera, non sono infatti arrivati. Ovviamente la notizia non é di quelle che fanno saltare di gioia, ma le quattro band che vediamo giá qui al Closer di Via Vacuna sono di quelle che quando salgono sul palco riempiono ogni spazio possibile, e non fanno mancare nulla alle aspettative del pubblico.
Gli Hi-Gh si fanno spazio alle 22.15 con una manciata di brani speed metal che non solo scaldano, ma scottano il popolo del metal accorso per la tradizionale serata che nel loro caso prevede il release party del nuovo  album. Sul palco Tommaso, Marco & Marco, Ovidio.
I Violentor, calati come gli Unni da quel di Firenze, alle 23 scatenano un pogo massiccio mentre la sala nera si colma via via di appassionati per trenta minuti solidi di thrash death metal con tocchi punk a ritmi velocissimi e volumi all’altezza delle distorsioni e del growl supportato da muri sonici di riff e batteria, il tutto nelle mani e nelle corde di Dog, Idda, Rot e Rasha.
Evil Invaders sono quattro altissimi sorridenti ragazzi dal Belgio che a mezzanotte, in full look da metalheads con un sound che spacca attaccano il pubblico che ormai poga da un’ora a ritmi forsennati mentre i fotografi fanno acrobazie per scattare evitando di rimetterci le macchine. Questa la prima impressione che dá l’acclamato gruppo che vediamo stasera sul palco del Closer tra una data e l’altra del nutrito tour europeo. Un piccolo aggiustamento estemporaneo della fonia a live iniziato porta un minimo di attesa in più, ma la partenza compensa il tempo extra con il thrash che tutti aspettavamo, linea d’attacco a due chitarre più basso spalleggiati dalla solida batteria che riempie ogni attimo di muri. Sound da power Mötorhead ed insoliti falsetti da hair metal abbinati al growl sono una sorprendente variante nella fusion degli Invasori Alieni. Play fast é la password per entrare in questo mondo insieme al teschio ghignante con luci rosse nelle orbite legato alla batteria e catene spesse appese ai microfoni. Notevoli Evil Invaders!
Quanto li abbiamo aspettati, i Fingernails, ma ora sono qui, attesissimi e non si parla solo della natia Roma, ma di Italia ed Europa. Il gruppo storicamente più famoso del metal romano è infatti sul piede di partenza per il nuovo tour. Stasera i Fingernails sdoganano il palco all’una ed oltre, per un’ora di live tra Total Destruction dell’88 e Fun Addiction targata Alles Verboten del 2012, e virili strip e cambi di t-shirt e tutta la carica della band romana con il Closer strapieno che comunque poga ed acclama, mentre in sala spunta un superliquidator, si favoleggia pieno di whisky, che fa il giro delle mani offrendo assaggi diretti. Intanto, ad ogni live, sul palco come in sala d’incisione è intatta tutta la carica della band romana con 30 e più anni di carriera ed album su album all’attivo. Nonostante le pause, gli incidenti di percorso, la scena metal che evolve e cambia, i Fingernails ci sono, alive and kicking, per chi c’era… e non c’è più, e per chi é qui. Questa é la band che ha sconvolto i palchi dall’Europa fino agli USA. Ci devastano, e ci lasciano qui, Angus, Anthony, Big Ricchard ed El Charlo. Toscana ed Europa li aspettano. E noi qui li aspettiamo.
Per saperne di più:
https://www.facebook.com/fingernails.hmforces?ref=ts&fref=ts
https://www.facebook.com/pages/Evil-Invaders-OFFICIAL/154641011249376?ref=ts&fref
https://www.facebook.com/VIOLENTOR666?ref=ts&fref=ts
https://www.facebook.com/HI.GH.officialpage?ref=ts&fref=ts
https://www.facebook.com/groups/massacre.meta/?ref=ts&fref=ts
https://www.facebook.com/AltamiraEvents?ref=ts&fref=ts
https://www.facebook.com/events/299859236781098/?ref=22
https://www.facebook.com/CloserLiveClub?ref=ts&fref=ts
Ringraziamo le bands, il Closer, Metalmassacre ed Altamira Events per averci ospitati.

Comments

comments