Grande affluenza di pubblico, ieri, al Palalottomatica, per la tappa romana de “Il Volo LIVE nei Palasport 2016“. Dopo aver registrato il sold out ovunque, con il tour estivo, sia in Italia che all’estero, hanno deciso di tornare in patria con un nuovo giro di concerti, visto il crescente favore del pubblico nei loro confronti.

Già amatissimi e famosissimi in tanti Paesi del mondo, sono venuti alla ribalta in Italia grazie alla vincita dello scorso Festival di Sanremo e alla partecipazione all’Eurovision Song Contest 2015.

Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble sono cresciuti, da goffi e paffutelli che erano ai tempi della trasmissione con Antonella Clerici, sono diventati dei ragazzotti simpatici e ammiccanti, mantenendo quell’aria bonaria e familiare che è riuscita a conquistare sia le ragazzine che le signore di una certa età. Look curatissimo, impeccabile e smagliante sul palcoscenico, alla vecchia maniera, come Dean Martin o Frank Sinatra, ma quando le luci si spengono, i ciuffi si scompigliano e compaiono jeans, tute, cappellini e sneakers per mandare le fan in delirio sui social network.

Cocchi di nonna, ma anche idoli indiscussi per le teenagers di tutto il mondo, sanno bene che, per quanto ognuno abbia i propri gusti musicali, dal metal al jazz, dal rap all’indie pop, sarà impossibile resistere a pezzi inossidabili come “Volare” di Claudio Villa o “Il mondo” di Jimmy Fontana, capisaldi della musica nazional popolare, quella della radio la domenica mattina, che giunge poi ai nostri giorni portandoci i loro brani più attuali e conosciuti. Per non parlare dei pezzi da operetta o lo swing italo-americano che tutt’ora rimane fortemente rappresentativo del nostro Paese per tutti gli stranieri. Riescono inoltre a ricevere numerosi apprezzamenti e il favore di tanti grandi artisti internazionali, persino dello schivo Woody Allen.
Inutile storcere il naso, ai ragazzi de Il Volo piace vincere facere e alla fine conquistano proprio tutti.

Ringraziamo Parole e Dintorni e il Palalottomatica per l’ospitalità.

Comments

comments