Partito da Milano domenica scorsa, ieri sera al Palalottomatica di Roma si è svolta la seconda tappa dell’Heaven Tour 2015 di Mika, che ha portato l’eclettico libanese in una dimensione più “reale” di quella cui siamo ormai abituati a vederlo.

Lasciati gli schermi televisivi, ecco che Mika si fa travolgere dal calore del suo pubblico, perchè in questa serata è lui l’indiscusso protagonista. Lui e la sua scenografia che ci fa dimenticare di essere in un asettico palazzetto, ma che ci da invece la sensazione di essere catapultati in una dimensione surreale, come in una graphic novel, ma non per questo farlocca.

Il pubblico è euforico e scatenato, a stento la voce di Mika riesce a infrangere il boato di benvenuto, tanto che lo stesso artista dichiara di ricordare i suoi live a Roma, perchè il pubblico canta davvero forte.

Il brano di apertura è No Place In Heaven, un’intensa e commovente ballad che il cantante enfatizza presentandosi come un mendicante. Un mendicante che elemosina perdono, un perdono per aver scelto di essere semplicemente se stesso, senza maschera alcuna. Mika fa di ogni brano una storia non solo da cantare e raccontare, ma anche da interpretare e la sua teatralità ha fatto di questo live un vero e proprio spettacolo, da godere in ogni istinte. Onore e gloria alla scenografia, che ci ha portato dal cielo, tra il Paradiso tanto sognato, all’inferno del progresso che dipinge tutto di drammaticità, ma la scelta fumettistica ci fa trapelare una speranza nel futuro, che risiede tutta in noi, giovani “Big Girls”.

Cavalcando l’onda dei primi successi della sua carriera, Mika ci coinvolge in balletti e coreografie smartphoniane che emozionano e trasformano il Palalottomatica dapprima in un cielo stellato e poi in una gigantesca onda.

Ospite (non tanto) a sorpresa, Chiara Galiazzo per un’interpretazione di Sturdust a doppia voce che è sempre bella da vedere e sentire. Anche se, dite la verità, in quanto avrebbero voluto vedere sul palco Miriam, la coraggiosa greca di X Factor per un altro duetto su queste note?

Ed è ancora con la Galiazzo che sulle note di Lollilop, la serata si conclude dopo quasi due ore.

Prossimo appuntamento con Mika, questa sera, 30 Settembre, a Firenze, al Nelson Mandela Forum.

SetList

No place in heaven
Big Girls (you are beautiful)
Grace Kelly
Boum Boum Boum
Talk About you
Good Guys
L’origine dell’amore/The Origin of Love
Relax take it easy
Staring at the sun
L’amour fait ce qu’il veut
Rain
Promiseland
Underwater
Elle me dit
Stardust (con Chiara Galiazzo)
Happy ending
We are golden
Love Today

BIS

Last Party
Lollipop

Comments

comments