Mi rendo conto che l’atmosfera all’Hiroshima Mon Amour sarà calda, non appena arrivo nei pressi del locale con l’auto. Le macchine parcheggiate e le persone che aspettano di entrare, sono quelle delle grandi occasioni. Infatti anche questa tappa del tour dei Camel è sold out.

Il tour europeo è partito il 2 marzo dall’Olanda e dopo essere passati da Belgio, Germania, Inghilterra, Portogallo e Spagna, arriva anche in Italia con due date. Il 20 marzo a Torino e il 21 a Vicenza.

La sala è già piena e raggiungere il sottopalco non è un impresa semplice, ma diventa una buona occasione per accorgermi di quanto il pubblico sia eterogeneo e quanto siano tutti trepidanti che inizi lo spettacolo. L’attesa non dura a lungo, si inizia poco dopo l’orario stabilito.

Sul palco il leader Andrew Latimer (chitarra e voce) è accompagnato da Colin Bass (basso e voce), Denis Clement (batteria), Ton Scherpenzeel (tastiere) ed infine ospite speciale il tastierista Jason Hart (Renaissance).

Il concerto della leggendaria progressive-rock band inglese, formata nel 1972, è suddiviso in due set: uno dedicato ai successi di oltre 40 anni di carriera, e l’altro alla ri-esecuzione del loro famoso album «The Snow Goose».

Tracklist dell’album “The Snow Goose”

  1. The Great Marsh
  2. Rhayader
  3. Rhayader Goes To Town
  4. Sanctuary
  5. Fritha
  6. The Snow Goose
  7. Friendship
  8. Migration
  9. Rhayader Alone
  10. Flight Of The Snow Goose
  11. Preparation
  12. Dunkirk
  13. Epitaph
  14. Fritha Alone
  15. La Princesse Perdue
  16. The Great Marsh

Ringraziamo Glenda Gamba e Hiroshima Mon Amour per l’organizzazione e averci permesso di essere presenti all’evento.

Comments

comments