Venerdi 27 Maggio il Quirinetta di Roma, dopo aver ospitato le registrazioni del video live di Elliot, accoglie nuovamente una delle più liete note del panorama musicale italiano: i Moseek.

MOSEEK

Più ascolti i loro brani e più li apprezzi, più scavi in quel meraviglioso archivio musicale e culturale chiamato Youtube e più trovi qualche sfumatura che tra una puntata e l’altra di X-Factor ti era sfuggito.

Vuoi per la carismatica cantante Elisa Pucci, vuoi per le sono sonorità elettro-rock-pop create da Fabio Brignone al basso, tastiere e synth e Davide Malvi alle percussioni, vuoi per quel genere musicale che in Italia oggettivamente manca, quello introdotto negli anni ’90 da gruppi troppe volte ignorati come The Knife o Royskopp, i Moseek sono una nuova ondata di buona musica, energica, concreta, accattivante.

I Moseek sono tre ragazzi che si divertono a fare musica, e sanno far divertire il loro pubblico. Tra una battuta e un racconto presentano il loro nuovo disco Gold People.
Uscito per l’appunto in versione CD il giorno dello spettacolo al Quirinetta, e in versione digitale una settimana prima, è un disco dalle sonorità accattivanti, un vortice di rock-pop ed elettronica. Anticipato dal singolo Venice and Paris è un album che prende spunto da tutte le “persone d’oro” che hanno sostenuto la band romana, per un totale di nove tracce più il remix di Elliot di Benny Benassi.

Capita così, come raccontato dalla stessa Elisa Pucci autrice dei brani, che in quelle canzoni rivivano le persone vicine alla band, le amicizie e gli amori passati, i momenti emozionanti e quelli più intimi, il loro motore i fan.

MOSEEK

Lo racconta a carte scoperte la stessa scaletta della serata, iniziata e finita con Elliot, brano inedito scritto prima dell’avvento di X-Factor e messo a riposo per necessità artistiche del talent.

Si alternano così pezzi del nuovo disco Gold People a cover proposte nel talent di Sky, sempre intelligentemente arrangiate e ricalcate dalla voce della frontwoman, come The Passenger, Relax, Time to pretend, Do I wanna know? e Revolution,  insieme a pezzi del loro primo lavoro per l’appunto Leaf, Pills e Steal Show.

In un passato recente erano “quelli di X-Factor”, oggi, appurata l’esistenza del fattore X, questi ragazzi sono una bella e consolidata realtà musicale.

 

MOSEEK

I Moseek hanno suonato e cantato:

Elliott
Tina
Starship Troopers
Time to pretend
Do I wanna know?
Tiger tiger
The passenger
Heron
Venice and Paris
Pills
Steal Show
Leaf
So sad
Relax
Beth my Beth
Tropic thunder
Revolution
Elliott

Comments

comments