Gianna Nannini chiude a Spello (PG) il suo History Tour, e non è stata una chiusura priva di emozioni. Appena arrivati a Villa Fidelia siamo rimasti un po’ perplessi nel di vedere il pubblico sotto il palco sistemato in posti a sedere, con quello in piedi subito dietro; ancora di più nel constatare l’assenza sottopalco delle consuete transenne antipanico.

Ma la cantautrice senese non si è portata sul palco 16 musicisti (7 archi, 2 coriste, batteria, basso, tastiere, e ben 4 chitarristi) per far stare il pubblico seduto. Ed infatti, non appena l’artista è apparsa sul palco, si è materializzato il più classico incubo degli addetti alla sicurezza e quasi tutto il pubblico si è riversato sotto il palco. Un pubblico che, anche se distribuito su uno spettro di età piuttosto ampio, era comunque accomunato dalla passione e dall’entusiasmo con cui ha cantato tutti i pezzi.

Caratteristica dell’History Tour era, infatti, proprio questa: avere una scaletta di hits una dietro l’altra.

 

Scaletta:

America
Avventuriera

Possiamo sempre
Vita nuova
Profumo
Pazienza
Ragazzo dell’Europa
Ciao amore ciao
Hey bionda
Ogni tanto
Fotoromanza
I maschi
Amica mia
Tears
Ti voglio tanto bene
Lontano dagli occhi
Dio è morto
Dea
Notti senza cuore
Oh marinaio
Io
Amandoti
Bello e impossibile
Latin lover
Mama
Sei nell’anima
Meravigliosa creatura

L’immensità
Un’estate italiana
Aria

Comments

comments