Poco altro da dire se non bellissimo. Questo nuovo disco di Francess non è certamente nell’originalità che punta le sue carte migliori quanto invece nella freschezza, l’attualità, originalità e sicuramente nella voglia di restituire cultura. Si intitola “A bit of Italiano” questo nuovo lavoro pubblicato da Sonic Factory in cui troviamobrani celebri della musica italiana come “Attenti al lupo” di Dalla, o come “Guarda che luna” di Buscaglione, o ancora “Vengo anch’io no tu no” di Jannacci e ce li restituisce in inglese (sue seconda radice di vita). E il tutto in una chiave decisamente nuova, l’elettronica protagonista ovunque, un sapore street urban che spazia dalle visioni contadine a grandi metropoli industriali del mondo. Un bellissimo ascolto. Aspettiamo il video ufficiale.

Chi guida il disco: le melodie italiane o la voglia di raccontarle in inglese?
Le melodie italiane sono il cuore e l’anima del disco ma la forza motrice è sicuramente la voglia di raccontarle in inglese.

Un sound in bilico tra urban ed elettronico. Spietata rivoluzione non trovi?
Per fare una cover è necessario portare il brano nel proprio mondo per evitare di produrre una semplice copia dell’originale. Il sound nasce quindi dal tentativo di raccontare queste canzoni dal mio punto di vista e se questo vuol dire “spietata rivoluzione” ben venga.

Qualche grande escluso tra i brani scelti?
Tanti. Non tutto è traducibile e non tutti i brani inizialmente considerati si sono rivelati adatti alle mie corde. La scelta delle canzoni è stata forse la fase più complessa proprio per la difficoltà nel capire i limiti di un lavoro di questo tipo.

Alcuni degli autori che citi ha ascoltato il tuo risultato? Riscontri e opinioni?
Gli autori hanno sentito il nostro lavoro e devo dire che i riscontri sono stati molto positivi. Alcuni sono anche intervenuti attivamente dandoci indicazioni e qualce utile consiglio.

Per chiudere dicci del video: è in lavorazione o sbaglio?
Il video è pronto e a breve sarà pubblicato e visibile in rete.

Comments

comments