La sua carriera ha inizio come autore di canzoni per molti artisti italiani ha poi – finalmente – deciso di uscire allo scoperto e mostrarci oltre alla sua bravura  di autore anche le magnifiche doti canore e di musicista. Dalla partecipazione a Sanremo di quest’anno ad oggi è stato un susseguirsi di successi e riconoscimenti da parte del pubblico e non solo, è infatti notizia di questi giorni che Ermal Meta sarà l’headliner di Hit Week, il più importante festival di musica italiana nel mondo, tour che porterà il cantautore ad esibirsi in giro per l’Europa, gli Stati Uniti e il Canada.

Un concerto, quello svoltosi ieri sera,  che rispecchia in pieno il momento artistico che sta vivendo Ermal. E’ energico grintoso gioioso. Il pubblico lo ama e lui non è di certo da meno infatti scende dal palco svariate volte per stare in mezzo alla sua gente , costringendo la security agli straordinari. Si fa direttore per i cori e coreografo  del pubblico che lo segue senza remore. Un momento toccante ci è stato regalato dal pubblico durante la canzone “Voce del verbo” con tanti cuori disegnati su fogli a inizio concerto che hanno alzato durante il brano.

Sicuramente Ermal è un ‘artista che sa apprezzare il suo pubblico e che lo rispetta regalandogli uno spettacolo veramente emozionante , d’altronde come lui stesso ci saluta “…e Grazie a voi …beh Se non fosse per voi io nn sarei un cazzo!!

Scaletta

“Odio le favole”
“Pezzi di paradiso”
“Lettera a mio padre”
“Gravita con me”
“Piccola anima”
“Ragazza paradiso”
“Bob Marley”
“Voodoo love”
“Volevo dirti”
“New York”
“Amara terra mia”
“Umano”
“Buio e luce”
“Come il sole a mezzanotte”
“Vietato morire”
“Rien ne va plus”
“Schegge”
“Voce del verbo”

bis
“La vita migliore”
“Bionda”
“Straordinario”
“A parte te” 

Comments

comments