Elio porta sul palco, con lo spettacolo Ci vuole orecchio la musica e le parole del “poetastro” Enzo Jannacci. L’ex frontman delle Storie Tese è probabilmente l’artista più adatto per vestirne i panni e reinterpretarlo: entrambi milanesi, entrambi eclettici, eccentrici e filosofi dell’assurdo. Sul palco del Teatro Lyrick di Assisi Elio si è confermato saltimbanco perfettamente a suo agio in uno spazio sospeso tra circo e musica, muovendosi tra le colorate coreografie di Giorgio Gallone accompagnato da Alberto Tafuri (pianoforte), Martino Malacrida (batteria), Pietro Martinelli (basso e contrabbasso), Sophia Tomelleri (sassofono), Giulio Tullio (trombone).

Comments

comments