Come sappiamo, l’emergenza Covid ha rivoluzionato l’estate 2020 costringendo all’annullamento pressoché di ogni evento programmato, in particolare dei principali festival e concerti. Molte realtà, però, non si sono volute arrendere del tutto, decidendo coraggiosamente di proporre comunque una programmazione, anche se profondamente diversa, compatibile con le disposizioni di distanziamento sociale e di contingentamento del pubblico. Tra queste il Pistoia Blues che, pur “orfano” dei Simple Minds, ha organizzato Blues Around, con artisti comunque di rilievo, come l’icona rock Edoardo Bennato. Il cantautore proudly made in Campi Flegrei ha proposto al numeroso pubblico (Piazza del Duomo ha potuto ospitare senza problemi nel rispetto del distanziamento il numero massimo consentito di 1000 spettatori) un concerto che non ha avuto niente da invidiare a quelli pre-covid; con una band al completo quindi e non un solo-acustico. Al pubblico pistoiese l’artista ha ovviamente proposto i più grandi successi del proprio vasto repertorio, a partire da quelli contenuti nel suo disco forse di maggiore successo, quel Sono solo canzonette che proprio in questo 2020 festeggia quarant’anni. Seppure la situazione di partenza fosse un po’ più “fredda” del solito, col pubblico un po’ “intimidito” dal fatto di stare seduto e distanziato, la carica del cantautore partenopeo è riuscita senza alcuna difficoltà a coinvolgerlo e a scaldare gli animi e, tutte le volte che è stato chiamato a partecipare, il pubblico ha risposto prontamente e con calore.

La kermesse pistoiese, che ha già visto l’esibizione del power-duo Bud Spencer Blues Explosion, ospiterà nelle prossime serate Eugenio in Via di Gioia, Alex Britti, NegritaRaphael Gualazzi, sul palco di Piazza del Duomo, oltre a molti altri artisti nelle altre location cittadine.

Comments

comments