La data di chiusura del Pistoia Blues 2016 è toccata al songwriter irlandese, nella sua unica esibizione in Italia. Introdotto dalla violoncellista istandese Gyda, che ha proposto brani dalle suggestive atmosfere e sonorità celtiche, Damien Rice ha dato vita ad un concerto intimo ed intenso che ha rapito il pubblico presente, col quale ha anche a lungo parlato della sua Irlanda e della sua infanzia, per una memorabile conclusione di questa edizione del festival toscano, che quest’anno ha proposto anche Whitesnake, Skunk Anansie, The National + Father John Misty, Bastille, Brian Auger, Lucky Peterson, James Taylor Quartet, oltre ad una serata dedicata al blues italiano e l’anteprima affidata a Mika.

Comments

comments