Ieri sera i riflettori del Palalottomatica di Roma si sono accesi su uno dei beniamini di casa, l’eclettico Max Gazzè.

Come ricorda lo stesso artista nella sua pagina Facebook dopo 9 concerti per 5000 persone, 30mila chilometri percorsi, 50 ore di aereo, 5 lingue differenti e 6 fusi orario, il Maximilian Tour conquista il mondo e si prepara ai due eventi di Roma e Milano (29 ottobre, ndr).

Reduce da un’annata straordinaria con il disco d’oro per Maximilian e il dico di platino per La vita com’è, Gazzè conclude nella sua Roma regalandosi un sold out nemmeno troppo inatteso.

Basso in spalla, sorriso sornione e voglia di divertirsi hanno caratterizzato l’evento romano. Vent’anni di carriera festeggiati con buona musica, tanti successi e una band sempre pronta a seguire l’istrionico musicista.

Si inizia con La favola di Adamo ed Eva, giusto per ricordare da dove proviene tanto successo, per poi passare a I tuoi maledettissimi impegni ed altri successi quali Cara Valentina, Raduni ovali, Il solito sesso o Mentre dormi.

Due ore abbondanti di musica che ripercorrono i vent’anni di successi, dagli esordi televisivi con Red Ronnie e Il bagliore dato a questo sole fino alle tracce del disco registrato insieme a Niccolò Fabi e Daniele Silvesti nelle terre africane da cui regala una versione struggente de L’amore non esiste.

Vecchio e nuovo, innovativo e conservatore, pop e melodico, Gazzè rispecchia quanto di più atipico possa proporre oggi il panorama musicale italiano.

Non è un caso che un momento dichiaratamente acustico, L’uomo più furbo, si sia trasformato a detta dell’artista in un teatrino folk, un angolo di gioia per una serata che ha deliziato i suoi ascoltatori.

 

Max Gazzè ha suonato e cantato:

La favola di Adamo ed Eva
I Tuoi Maledettissimi Impegni
Mille volte ancora
Un Uomo Diverso
Il solito sesso
Nulla
Su un ciliegio esterno
Teresa
Comunque vada
Raduni ovali
Ti sembra normale
Il timido ubriaco
L’uomo più furbo
Mentre dormi
Cara Valentina
L’amore non esiste
A cuore scalzo
Sotto casa

 

Il bagliore dato a questo sole
Vento d’estate
Annina
La vita com’è
Una musica può fare

Comments

comments