1 agosto 2015: chiusura in grande stile della rassegna Luglio Suona Bene 2015 che dal 20 giugno ha riempito la cavea dell’Auditorium Parco della Musica in ogni ordine di posto; sul palco una prima assoluta, i Carmina Burana nella Tradizione Popolare, un concerto per coro, due pianoforti, percussioni, strumenti e voci naturali, un grande ensemble con cento persone sul palco tra cantanti, musicisti, solisti, accolti con un boato dal pubblico che ha riempito la cavea. L’incontro tra la tradizione popolare e la musica colta. La partitura di Carl Orff integrata con le musiche e i canti medievali originali; l’unione di coro, pianoforte e percussioni sinfoniche con gli strumenti antichi e popolari. Tutto questo in una sola serata all’interno dell’affascinante scenario della cavea, con le tre sale dell’Auditorium a fare da testimoni della magia delle melodie e delle voci che si sono diffuse sotto il cielo pieno di stelle.

Il progetto vuole riportare all’origine lo spirito di mosaico multilingue e multiculturale che animava i racconti e le storie narrate nel Codex buranus che prese successivamente il nome di Carmina Burana. Per far emergere il contenuto assai vario dei temi trattati si è deciso di attingere, oltre al latino e al tedesco, alle “lingue” delle varie tradizioni popolari, dal siciliano al napoletano al sabir, la lingua del Mediterraneo. Un grande viaggio per fare dei Carmina un unicum tra mondi musicali ed espressivi apparentemente differenti che, presentati in questa nuova veste, fanno comprendere e apprezzare il modo in cui la musica Occidentale colta ha sempre saputo accogliere suggestioni della più varia provenienza e utilizzarle come un mezzo per rinnovarsi e reinventarsi. La produzione è curata da Helikonia e Fondazione Musica per Roma.

Tra gli altri sono saliti sul palco per donare quel tocco di magia alla serata con emozioni che il pubblico difficilmente riuscirà a dimenticare: il Coro Lirico italiano diretto dal Maestro Renzo Renzi, i pianisti Monaldo Braconi e Silvia Cappellini Sinopoli, il Maurizio Trippitelli Percussion Ensemble, le voci naturali di Gabriella Aiello, Nando Citarella, Barbara Eramo, i musici Pietro Cernuto, Gabriele Coen, Carlo Cossu, Giovanni Lo Cascio, Mauro Palmas, Stefano Saletti, Pejman Tadayon, l’Ensemble Cymbalus.

Si sono esibiti:

Renzo Renzi direttore

Coro Lirico Italiano

pianoforti: Monaldo Braconi, Silvia Cappellini Sinopoli

percussioni: Maurizio Trippitelli Percussion Ensemble, Cymbalus Ensemble

voci naturali: Gabriella Aiello, Nando Citarella, Barbara Eramo

Pietro Cernuto: friscaletto, ciaramella, zampogna, voce

Gabriele Coen: clarinetto, flauto

Carlo Cossu: violino

Giovanni Lo Cascio: percussioni

Mauro Palmas: liuto cantabile, mandola, voce

Stefano Saletti: oud, lauta, chitarra, bouzouki, voce

Pejman Tadayon: bamtar, ney, saz, voce

direzione artistica: Nando Citarella, Stefano Saletti, Maurizio Trippitelli

Ringraziamo l’Auditorium Parco della Musica e Musica per Roma per l’accoglienza e la disponibilità.

Per saperne di più:

Auditorium Parco della Musica: http://www.auditorium.com/

Helikonia: http://www.helikonia.it/

Nando Citarella: http://www.nandocitarella.it/

Stefano Saletti: http://www.stefanosaletti.it/

Comments

comments