Dopo “Hai Paura del Buio Festival” che nel 2013 ha toccato diverse città con il principio delle condivisione di diverse forme artistiche e culturali e con l’invito a non avere paura del futuro, a smettere di essere passivi e a fare ciascuno la proprio parte per risollevarci dal torpore in cui viviamo. Gli Afterhours dallo scorso 7 marzo hanno iniziato il loro nuovo tour dove presentano una rielaborazione di Hai Paura del Buio?, album del 1997 definito dalla critica musicale, come uno dei migliori dischi della musica indipendente degli ultimi vent’anni. A distanza di 17 anni esce, con etichetta Universal Music, il nuovo album.

Si tratta di un’edizione speciale dello stesso. Un progetto che vede coinvolti con la band diversi artisti di spicco della musica italiana:

Hai paura del buio?  feat. Damo Suzuki;
1.9.9.6. feat. Edoardo Bennato;
Male di miele  feat. The Afghan Whigs;
Rapace feat. Negramaro;
Elymania feat. Luminal;
Pelle feat. Mark Lanegan;
Dea feat. Il Teatro degli Orrori;
Senza finestra feat. Joan as Policewoman;
Simbiosi feat. Der Maurer + Le Luci della Centrale Elettrica;
Voglio una pelle splendida feat. Samuel Romano;
Terrorswing feat. John Parish;
Lasciami leccare l’adrenalina feat. Eugenio Finardi;
Punto G feat. Bachi da Pietra;
Veleno feat. Nic Cester;
Come vorrei feat. Piers Faccini;
Questo pazzo pazzo mondo di tasse feat. Fuzz Orchestra + Vincenzo Vasi;
Musicista contabile feat. Marta sui Tubi;
Sui giovani d’oggi ci scatarro su feat. Ministri;
Mi trovo nuovo feat Rachele Bastreghi;
Televisione (2014) feat. Cristina Donà + The Friendly Ghost of Robert Wyatt;
special track: Male di miele feat.  Piero Pelù.

Lo scorso 18 marzo la band milanese porta il suo nuovo lavoro al Teatro della Concordia di Venaria Reale (TO). Il teatro sembra riempirsi a fatica, ma è solo l’impressione iniziale. Anche a concerto iniziato continuano ad arrivare i fans. Fans che cantano per tutta la durata del concerto le canzoni con gli artisti sul palco. Gli Afterhours (Manuel Agnelli: voce, chitarre; Giorgio Prette: batteria; Giorgio Ciccarelli: chitarre; Roberto Dell’Era: basso; Rodrigo D’Erasmo: violino; Xabier Iriondo: chitarre) regalano come sempre uno spettacolo energico e pieno di passione come nel loro stile.

Sul palco, a sorpresa, sale anche Samuel Romano per cantare con Manuel il duetto dell’album.

il tour proseguirà con:

21 marzo BOLOGNA, Estragon
22 marzo S.BIAGIO CALLALTA (TV), Supersonic Arena
24 marzo MILANO, Alcatraz
25 marzo MILANO, Alcatraz
26 marzo FIRENZE, Obihall
28 marzo ROMA, Orion
29 marzo BARI, Demodè

Ringraziamo Francesca Mansueti e Set Up Live per averci permesso di partecipare all’evento

Comments

comments