A Place to Leave: questo il titolo del nuovo album de I Taki-Maki, il duo italiano formato da Go-Mimmi-Go (voce, batteria, piano, tastiera, glockenspiel e melodica) e strAw (voce e chitarra) che da circa due anni si è trasferito a Berlino.

Quarto lavoro per l’eclettico duo, capace di rinnovarsi ad ogni album e di sperimentare e proporre sempre nuove sonorità.

Il nuovo album arriva a due anni di distanza da Dust… and it will be forever, LP uscito nell’autunno del 2016, ed è stato anticipato da due singoli, White Wall Slot e Closer, i cui official video sono stati girati nei locali del Raw, noto centro culturale di Warschauer Straße, e curati da Kopperkollektive e The Open Stage Berlin, con cui il duo aveva già collaborato in passato.

I due brani racchiudono le tematiche che fanno da filo conduttore a tutto l’abum: il tema della migrazione, degli spostamenti spontanei o coatti di persone, del complesso turbinio di sentimenti connessi all’azione di abbandonare la propria terra, le proprie radici, la propria “casa”.

A Place to Leave è composto da nove brani che ruotano tutti intorno al concetto di luogo, legati da un fil rouge che si rifà all’essenza dell’esistenza umana, raccontando della lotta lotta per la sopravvivenza in un mondo fintamente cosmopolita e fortemente competitivo in cui non ci sono abbastanza risorse, in cui gli ultimi sono sconfitti dalla loro impotente esistenza fagocitata dalla follia globalizzata e consumistica, in cui migliaia di persone sono costrette a lasciare la propria casa, la propria famiglia, per le più disparate e disperate motivazioni.

A Place to Leave, rilasciato l’8 gennaio 2018, è acquistabile e ascoltabile online sui maggiori siti dedicati alla musica, tra cui Bandcamp e Spotify.

Link al disco:

Bandcamp: clicca qui per ascoltare o acquistare l’album
Spotify: clicca qui per ascoltare o acquistare l’album

Link ai video:

White Wall Slot
Closer

Per avere maggiori informazione su I-Taki Maki e rimanere aggiornati sulle date dei loro live visitate il sito web o la pagina Facebook del gruppo.

Comments

comments