I Thirty Seconds To Mars, il gruppo californiano la cui formazione è ormai tornata al quella originaria del duo composto dai fratelli Jared e Shannon Leto, sono stati l’attrazione della seconda serata del Pistoia Blues 2019. Davanti a una Piazza del Duomo gremita da un pubblico giovane e del quale la parte femminile è sembrata quella più esaltata, i due fratelli hanno eseguito uno show ricco di effetti e trovate sceniche, dall’immancabile largo uso di fog machine e di un led-wall che occupava tutto il fondale, ai cannoni che hanno sparato un po’ di tutto  (coriandoli, stelle filanti, fumo), o all’impiego di un gran numero di grandi palloni, lungamente palleggiati tra il pubblico e il palco, senza dimenticare la pedana, continuamente utilizzata da Jared Leto per portarsi nel cuore del pubblico osannante (e in più occasioni invitato dall’artista stesso sul palco). Durante il concerto, che è sembrato prevalentemente incentrarsi proprio sul carisma dell’attore-frontman, sono stati proposti molti brani dall’ultimo lavoro America oltre ovviamente a successi precedenti,

Setlist:
Monolith
Up in the Air
Kings and Queens
This Is War
Dangerous Night
Hail to the Victor
City of Angels
Rescue Me
Live Like a Dream
Do or Die
Remedy
Attack
Alibi
Riverbed
Hurricane
The Kill
Walk on Water
Closer to the Edge

 

Comments

comments