Venerdì 28 luglio Festa Radio Rock

Inizio manifestazione: ore 19

Ingresso al botteghino: 10 euro – In prevendita: 12 euro

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/289255204874407/

Un venerdì sera di candeline e festeggiamenti quella dedicata alla serata di Radio Rock. Il 28 luglio la storica radio romana punto di riferimento per gli amanti del rock nazionale e internazionale, festeggia il suo 33esimo anno di attività nella suggestiva cornice di Villa Ada – Roma Incontra il Mondo. A partire dalle ore 19 appassionati e ascoltatori avranno la possibilità di incontrare tutti gli speaker e assistere a uno spettacolo con i live dei migliori artisti della scena romana e nazionale. Ad alternarsi sul palco (tra gli altri): 666; Piotta, tra le più monolitiche realtà della discografia nostrana (otto album in studio, innumerevoli premi vinti, attività musicale in veste di artista e produttore); Daniele Coccia Paifelman, forte delle sue pregresse esperienze con “Surgery” e “Il Muro del Canto”, nel 2017 ha avviato il suo progetto solista, in uscita con un album il prossimo autunno. Ancora: l’originale commistione tra la tradizione pop italo-mediteranea e gli elementi del rock inglese della band romana La Scala Shepard; l’incalzante miscela energica di sonorità funk, blues e rock dei Folcast; i Santi Bevitori; le influenze folk di stampo nord americano di The Castaway, alias Luca Frugoni; la poliedrica Mimosa Campironi con il suo album “La Terza Guerra”, prodotto da Leo Pari; la cantautrice palermitana trapiantata a Roma Charlotte Cardinale con “Florescentia” (Maqueta Records), album d’esordio pop dalle venature soul & western.

Domenica 30 luglio Orchestraccia

Ingresso: 12 euro + d.p.

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/2344770532414830/

A chiudere la settimana, domenica 30 luglio, il delirante folk-rock romano dell’Orchestraccia. Formazione aperta nata dall’idea e dalla voglia di attori e cantanti di unire esperienze diverse, rappresentano una forma innovativa di spettacolo che si muove abilmente tra musica e teatro, in una lettura assolutamente attuale. Partendo dal folk degli autori romani tra Ottocento e Novecento, l’Orchestraccia riscopre tutte quelle canzoni e poesie che sono patrimonio della cultura italiana, dimostrandone la loro attualità e freschezza con nuovi arraggiamenti.

Comments

comments