Volete trascorrere una serata diversa dalle altre, facendo qualcosa di davvero insolito e particolare? Stanchi delle solite serate, chiusi in claustrofobici locali? Di sonorità al limite del sopportabile che vi costringono ad urlare per farvi sentire dai vostri accompagnatori e dall’ennesimo hamburger che mina il vostro stomaco? Noi abbiamo la soluzione.

Per chi desidera godersi la città eterna, davanti a un’ottima cena, gustando un buon vino, accolti e serviti dalla gentilezza di uno staff attento alle esigenze dei clienti, e accompagnati durante il percorso da una buona musica di sottofondo. No, non mi sono sbagliata: ho detto proprio percorso. Il percorso che fa il TramJazz che ti riporta indietro nel tempo. Si perchè questo tram storico è stato sapientemente modificato per accogliere la clientela nel migliore dei modi e mostrare da un insolito punto di vista la città di Roma.

Nella sera dello scorso venerdì 10 Febbraio abbiamo trascorso tre ore di gusti e di note. Accolti dallo staff nelle persone di Caterina ed Edoardo Mazzetti di Pietralata e Giorgio Prat che per tutta la serata hanno coccolato i clienti del tram con la loro gentilezza e cordialità. E accompagnati dalle note del  trio Klezmer Night, costituito da Gabriele Coen (sax soprano e clarinetto), Francesco Poeti (basso) e Luca Caponi (batteria).

Tutti i sensi vengono coinvolti in questa esperienza. Il Tramjazz percorre Roma da Porta Maggiore, senza non prima dare ai musicisti la possibilità di presentarsi, fino a Valle Giulia dove fa una prima sosta e permette ai musicisti di esibirsi nuovamente. Riprende la strada verso il centro, passando anche per viale Regina Margherita. Giunti dinanzi alla maestosità del Colosseo, la cena è giunta quasi al termine: così chi lo desidera può scendere dal tram per le rituali foto ricordo e al suo ritorno assiste alla parte conclusiva del concerto, mentre il dessert accompagna l’ultima tratta del viaggio.
Contrariamente a quello che si possa pensare, non è un’occasione per pochi ma è accessibile ai più, ammesso che la musica jazz rientri tra le vostre corde!

Qui di seguito alcune informazioni per chi fosse interessato e curioso

www.tramjazz.com

Partenza da Porta Maggiore: ci si incontra sulla banchina, vicino al casottino dei controllori. Arriva il tram, una vettura Stanga del 1947 della Collezione storica di Atac.

Tramjazz è un’iniziativa curata da Nunzia Fiorini, per la struttura BRECCE per l’arte contemporanea, in collaborazione con ATAC.

L’ITINERARIO
Piazza di Porta Maggiore – San Lorenzo – Regina Margherita – Galeno – Valle Giulia ( sosta ) – Santa Croce in Gerusalemme – San Giovanni – Colosseo ( sosta ) – Piramide – Piazza Vittorio – Piazza di Porta Maggiore. L’itinerario può subire variazioni a seguito della viabilità cittadina.

IL COSTO DEI BIGLIETTI
Il costo del biglietto per i tavoli da 2 è di 74 euro + 6 di prevendita a persona.
Il costo del biglietto in sistemazione in tavolo da 4 è di euro 59 euro + 6 di prevendita a persona.
Il costo del biglietto comprende il concerto, il viaggio e la cena con bevande incluse.

Comments

comments