Grandi nomi nel roster della quarta edizione del Festival Settembre|Prato è Spettacolo, organizzato da Fonderia Cultart in collaborazione con il Comune di Prato, come sempre in Piazza Duomo.

Si comincia subito forte, ad agosto in realtà, giovedì 30, con Caparezza che, tre anni dopo averla riempita in un concerto memorabile, fa ritorno in Piazza Duomo stavolta col suo Prisoner 709 tour, col quale  ha registrato 20 sold out nei palazzetti, con oltre 125000 biglietti venduti e 9000 chilometri percorsi in furgone sue giù per lo stivale.

Si prosegue Venerdì 31 con un altro concerto da non perdere: l’unica data italiana dei The Darkness. La pirotecnica ed “eccessiva” band di Justin Hawkins (fresca della pubblicazione dell’ultimo lavoro Pinewood Smile) sa infatti bene come calcare le scene, regalando al pubblico un vero e proprio show in cui certamente non mancheranno sorprese e colpi di scena, il tutto sempre però in stile rock&roll  (ai Noise Pollution il compito di aprire il concerto).

The Darkness (ph. Simon Emmett)

Sabato 1 settembre andrà in scena un evento speciale, una vera maratona di 5 ore musica, con 3 gruppi. Si comincia coi dEUS, gruppo belga con due decenni di carriera alle spalle, per poi seguire con la formazione italo-americano-nipponica dei newyorkesi Blonde Redhead e lasciare, infine, il palco agli headliner della serata: l’influente e di tendenza band tedesca degli Einstürzende Neubauten.

Einstürzende Neubauten

Si torna agli artisti made in Italy domenica 2 con The Zen Circus (opening act A Toys Orchestra), mentre alle 18 andrà in scena (stavolta alla Sala Garibaldi) Way to Blue, un omaggio a Nick Drake ad opera di Roberto Angelini e Rodrigo D’Erasmo. Si chiude lunedì 3 con Cristiano De Andrè e la sua “opera rock” Storia di un Impiegato.
Ecco il programma dettagliato del Festival

Comments

comments