Primi indipendenti in classifica FIMI i Jesus was Homeless su XL con The Ride e live il 24 novembre all’Urban Spree di Berlino

Posted on 24 ottobre 2013 by Michela Chessa

Prima band italiana indipendente in classifica FIMI, dove ha occupato per 6 settimane la 33esima posizione tra Renato Zero e Max Gazzè, i Jesus Was Homeless sono dal 21 ottobre 2013 in anteprima sul sito di Repubblica XL con il videoclip di The Ride (clicca qui) – singolo estratto dall’ultimo album The Message – realizzato durante i numerosi live che li hanno visti protagonisti in Italia, Europa ed USA.

In attesa di una calda stagione live, i Jesus Was Homeless saranno inoltre in concerto il 24 novembre all’Urban Spree di Berlino, tempio della musica indie mitteleuropea, per un live che ripercorrerà l’ultimo album The Message, insieme ad altri successi di The Landing.

The Message, uscito nel 2013 a distanza di 4 anni dal primo album The Landing – distribuito in Giappone per la Halftonic – sancisce il definitivo riconoscimento dei JWH tra le band indie italiane più apprezzate e quotate, con un successo di vendite raro che ha portato il gruppo italiano, dal respiro internazionale, a essere il primissimo indipendente nella classifica FIMI e Tv, Sorrisi e Canzoni.

Le sonorità rock, elettroniche, ruvide e al tempo stesso accattivanti dei Jesus Was Homeless, conThe Message hanno così conquistato anche il grande pubblico, non solo quello avvezzo al genere, portandolo a posizionarsi tra gli album più venduti in un periodo in cui si parla molto di crisi del mercato musicale.

Eppure un segreto c’è ed è il coraggio e la coerenza di un progetto musicale che unisce con attenzione note e parole, senza nulla concedere alla superficialità ne’ musicale, ne’ tantomeno “contenutistica”.

The Message, infatti, è un album maturo che, forte degli ultimi riscontri internazionali della band in giro per il globo (una campagna promozionale made in UK supportata da strutture del calibro di Scream Promotion e Savage Gringo, live nei più significativi club londinesi, l’imminente data berlinese) ha voluto sfidare il grande pubblico, mantenendo quei contenuti e quelle sonorità che hanno fatto conoscere i Jesus Was Homeless dal Giappone agli Stati Uniti. Una sapiente miscela diruvidezza rock, sperimentazioni elettroniche e testi impegnati, in grado di fermare la contemporaneità in brani come “Violet Line”, concedendosi ballate come “So dirty” e vere e proprie denunce sociali come “Addiction to porn”.

In linea con la poetica rock elettronica della band, The Ride, videoclip uscito in anteprima su XL, restituisce questa doppia dimensione dei Jesus Was Homeless con un brano cupo e fortemente “eighties” accompagnato da immagini sincopate e perse nel tempo.

Link video  XL: http://xl.repubblica.it/articoli/jesus-was-homeless-the-ride-e-il-nuovo-video/6354/  

Classifica FIMI: http://www.fimi.it/main/chart_id/1628

Per info: www.jesuslove.eu

Ufficio Stampa Marta Volterra marta.volterra@gmail.com

Comments are closed.