Si intitola “Il tempo non (D)Esiste” il nuovo disco de La Differenza che tornano dopo diversi anni di silenzio con un progetto molto interessante. La band abruzzese guidata dalla voce di Fabio Falcone firma 10 interpretazioni personali e molto personali di altrettanti successi della musica pop italiana. E a parte la hit dance “Le Louvre” di Diana Est scritta da Enrico Ruggeri, per il resto troviamo elaborati secondo il loro gusto brani di Finardi, Skiantos, Alex Britti oppure chicche come Garbo o Faust’o. Ma la cosa più interessante sono proprio i duetti che in ciascun brano di questo lavoro mette in scena coinvolgendo dove possibile proprio l’autore originale o qualche ospite di prestigio. Un disco quindi di grandi omaggi e di grandi featuring che vi lasciamo scoprire passo dopo passo e senza soluzione di continuità. E in tutto questo troviamo anche un’inedito dal titolo “Molecolare” scritto in collaborazione con Davide Di Maggio. In rete il video di “Tira a campare” di e con Edoardo Bennato. Storia e ricordi nella scena digitale pop di oggi…La Differenza ci mette la firma.

Diciamolo subito: questo non è un disco di cover.
No, non lo è affatto. E siamo contenti che ve ne siate accorti. In questo disco il concetto di cover è superato o quantomeno assume un valore artistico e trasgressivo. Ci siamo immersi per due anni nello studio del catalogo meno noto ma di inestimabile valore di alcuni protagonisti della musica italiana e ci siamo appropriati di alcune perle incagliate nella sabbia riuscendo a coinvolgere nel disco anche gli autori originali. Si tratta di 10 meravigliosi furti leciti.

Che poi diteci: ma quanto è stata dura scegliere soltanto 10 canzoni storiche? Immagino che nella vita di un artista non basterebbero 10, 100, 1000 dischi per contenerle tutte…
Abbiamo iniziato a lavorare al disco il 10 marzo del 2015 ed il primo singolo è uscito il 31 marzo del 2017, ben due anni dopo. Abbiamo lavorato incessantemente 2 anni in studio di registrazione, componendo, scomponendo, rivisitando, cancellando, ricreando, disfacendo e poi in fine riassemblando i brani fino a quando non ci sono sembrati perfetti. Abbiamo ascoltato vinili, cd e musica in streaming per ore e ore al giorno prima di scegliere i brani, cercando di capire quali erano le migliori canzoni non in assoluto ma per La Differenza. E’ stato un lavoro entusiasmante che ci ha permesso di immergerci nella buona musica italiana.

Ma è stato più difficile scegliere le canzoni da rivisitare o convincere i legittimi autori a sposare questa nuova faccia da dare alle loro creature?
Senza ombra di dubbio scegliere le canzoni. Le collaborazioni con gli Artisti che ospitiamo nel disco sono state delle piacevoli naturali conseguenze, del resto quando hai che fare con i giganti della musica italiana, conta solo la musica. Molti di loro si sono letteralmente innamorati di queste nuove versioni ed hanno cantato e suonato con La Differenza.

Ma poi lasciami fare un gioco di parole: che sia questa ricetta ciò che fa “la differenza” in tutto questo mare di musica?
Siamo invasi da migliaia di dischi ogni anno. Sembra che lo standard sia quello di dover pubblicare necessariamente un album ogni 8/10 mesi. Altrimenti sei fuori dal giro. La naturale conseguenza è che ascoltiamo migliaia di canzoni, realizziamo decine di playlist ma, tranne qualche eccezione, non ci innamoriamo più di niente. Ne ” Il tempo non (D) esiste ” ci siamo resi conto che brani meno noti di 20-30 anni fa, di Big della musica italiana, sono più affascinanti della gran parte dei brani che oggi sentiamo in giro. E non si tratta di musica commerciale o musica indie, perché la musica non può essere catalogata, si tratta solo di fantastiche canzoni, scritte bene, composte bene, ispirate, con un’anima. Niente di più. Questa è la vera essenza della musica.

Ma veniamo a “Molecolare”: nel track by track della vostra presskit. Inedito o preso in prestito da Davide Di Maggio? Questo passaggio non ci è chiarissimo…
Davide Di Maggio è una giovane ma autorevole penna della musica italiana, già noto agli addetti ai lavori per svariati successi del passato, uno su tutti “Cleptomania”. “Molecolare” è stata inizialmente scritta da lui e poi risistemata a quattro mani con Fabio Falcone, il nostro cantante. E’ l’unico inedito presente ne ” Il tempo non (D) esiste ” ed è una super Hit !

E che sia questo il primo capitolo di un nuovo disco di inediti de La Differenza?
Per ora ci godiamo “Il tempo non (D) esiste” e non vediamo l’ora di portarlo di tour, di farlo arrivare a più persone possibili. Il prossimo disco molto probabilmente sarà di inediti, la nostra passione principale. Abbiamo realizzato un disco alla vecchia maniera. Lunghi tempi di lavorazione, scelte meticolose, grande cura del suono, la produzione di Stefano Severini è stata preziosa. Il futuro è tutto da scrivere ma sarà necessariamente all’insegna della buona musica.

Comments

comments