webQG5A1862A

Quello dell’Arena di Verona non è stato il solito concerto, è stata una celebrazione. Un compleanno festeggiato alla grande da Gene Simmons e company. Si perchè i KISS che nella attuale formazione vedono oltre al già citato Simmons, Paul Stanley, Tommy Thayer ed Eric Singer, festeggiano i 40 anni di carriera con il loro World Tour 2015. Una carriera che non ha bisogno di presentazioni e che li ha portati ad essere conosciuti in tutto il mondo.

Un amore che ricevono da un pubblico misto e di tutte le età, infatti numerosi sono i bimbi con i visi dipinti di bianco per omaggiare i propri beniamini. Si inizia presto a Verona con il meet & gret pomeridiano che vede i fan più accaniti assistere ad un mini concerto acustico di 40 minuti con foto e autografi finali.

Ma la vera festa inizia al calar del sole quando l’enorme tendone che copre il palco viene giù accopagnato dallo scoppio di fuochi artificiale e fiamme che fanno da cornice ai Kiss che iniziano la loro performance con Detroit Rock City mandando in delirio il pubblico di un’Arena stracolma. E anche se l’ugola di Paul non è la stessa di un tempo, l’energia e la forza che hanno sul palco non mostra cali e cedimenti.

Lo spettacolo continua con tanti successi tra i quali War Machine, Hell or Hallelujah, Love Gun per poi terminare con la celeberrima e tanto attesa Rock’n Roll All Night.

Ringraziamo il management e Barley Arts Promotion per l’ospitalità e l’impeccabile organizzazione.

 

Comments

comments