Finalmente l’estate sembra arrivata, e celebrare nello storico Jailbreak Live Club con tre ottime band é un’idea che questo 9 giugno é sembrata giusta a molti.

Il calcio d’avvio spetta ai Lost Reflection. Rivediamo con molto piacere la band romana già recensita durante l’inverno scorso e che ha l’onore di aprire all’altezza del livello la serata organizzata da Spider Rock. Stasera Fabrizio Fulco, vocalist, Piero Sorrenti, straordinaria chitarra, Ivan Canella al basso e Massimo Moretti alle pelli ci regalano mezz’ora intensa di hard rock attingendo anche dal recentissimo lavoro in sala d’incisione.

I Nexus Opera in formazione a cinque completa di tastiera tornano al Jailbreak come open act degli Ivory Moon dopo ben dieci anni, ed è valsa la pena aspettare l’evento perché la band che si autodefinisce espressione del War Metal ostenta piena forma a partire dall’immagine, con t-shirts a logo identiche, ed energia da vendere. Pezzi originali in inglese, voce hard rock per Davide, ritmi iper-veloci e calibrati riff melodici per chitarra e tastiere con tutta la maestria tecnica del quintetto tra cui spiccano i fondatori Marco ed Alessandro. Nexus Opera chiudono… con il nastro rosa alle 23. Gli applausi dicono bentornati.

Finalmente Ivory Moon con la presenza e la voce spettacolari della rossa Gabriella Aleo fiancheggiata dalla voce tenorile di Sandro Manicone per una delle più interessanti ed eclettiche formazioni di symphonic metal che presenta l’ultimo lavoro in studio.
Gabriella Aleo in voce, Davide Calisse (chitarra solista), Sandro Manicone (voce), Filippo Natoli (tastiere), Fabrizio Sclano (basso), l’attivissimo magistrale David Folchitto alle pelli, ed il fondatore della band Fabrizio Zucchini alla chitarra tornano al Jailbreak per un live spettacolare.
Li avevamo incontrati ed ascoltati con molto interesse lo scorso anno, ed é un piacere trovarli ancora cresciuti artisticamente ed ancora più coesi.

Tempo di Endless, celebrazione dell’amore scritta da Davide che la presenta. La provetta interpretazione di Phantom of the opera di Nightwish riporta sulle sedie chi pensava di uscire qualche minuto per una boccata d’aria, ed il talento lirico di Gabriella vince, sempre sorprendente; quaranta minuti volano veloci. Tempo di saluti. Ci resta un eccellente album da ascoltare con molta attenzione.

Ringraziamo Spider Rock e Jailbreak per la sempre gentile accoglienza.
Per saperne di più:
https://www.facebook.com/spiderrock.streetteam
http://twitter.com/IvoryMoonband
https://www.facebook.com/pages/Lost-Reflection/124869670945504
https://www.facebook.com/NexusOpera

Comments

comments