Festival bagnato, festival fortunato.
Non si potrebbe dire altrimenti, visto il diluvio che ieri sera si è abbattuto sull’Area Experience di Milano, durante la prima data del Milano Rocks, ma che non ha scoraggiato per nulla i 60 mila accorsi per gli Imagine Dragons, attesissimi headliner alla loro unica data italiana del 2018, i The Vaccines e i Maneskin.
Bravissimi The Vaccines, grintosi i Maneskin, ma Dan Reynolds ha letteralmente trascinato la folla senza risparmiarsi mai. In pantaloncini neri e petto nudo ha ballato e cantato sotto la pioggia scrosciante per tutta la durata del concerto. Un bel vedere ma anche e soprattutto un meraviglioso sentire: non una sbavatura, voce impeccabile, carisma da vendere.
Dall’alto della sua passerella ma più vicino che mai ad ognuno dei presenti, con una bandiera arcobaleno sulle spalle, Reynolds ha lanciato messaggi di importanti contro odio e intolleranza, per poi parlare anche della sua esperienza personale con la depressione.
Gli Imagine Dragons hanno dimostrato ancora una volta di essere una band incredibile, con un sound unico e travolgente, che arriva come un fulmine (e ieri ce ne sono stati davvero tanti) al cuore dei fan.

Il Milano Rocks prosegue questa sera con la seconda data che vedrà protagonisti The National e Franz Ferdinand. Sabato sera invece i 30 Seconds to Mars e Mike Shinoda.

SETLIST
Radioactive
It’s Time
Whatever It Takes
Yesterday
Natural
Walking the Wire
Next to Me
Shots
Every Breath You Take / I’ll Make It Up to You
Start Over
Rise Up
I Don’t Know Why
Mouth of the River
Demons
Thunder
On Top of the World
Believer

THE VACCINES

IMAGINE DRAGONS

Comments

comments