Il concerto di Dolcenera a Terni ha rappresentato non solo la serata conclusiva, ma anche il cuore della kermesse di tre giorni in tributo a Sergio Endrigo (istriano di nascita, ma adottato dalla città umbra), giunta con questa alla sesta edizione, e confermatasi in costante crescita di partecipazione e di consensi. L’artista salentina ha incantato il pubblico con le sue doti di splendida performer, emozionando le oltre 2.000 persone presenti a Piazza Europa con brani del proprio repertorio, ma anche con immancabili interpretazioni di brani (da lei stessa riarrangiati) dell’artista scomparso (in particolare una toccante Io che amo solo te, e l’ “inno” endrighiano Ci vuole un fiore, già lungamente cantato dal pubblico prima dell’inizio del concerto). Un concerto di grande successo a coronazione di una tre giorni all’insegna della grande musica e dell’approfondimento culturale e che ormai rappresenta un imperdibile appuntamento di fine estate.

“Posso fare un applauso? Queste cose meritano di essere segnalate e sostenute e mi fa piacere che una comunità lontana dal luogo di origine del cantautore si occupi della sua professione, del suo linguaggio, della sue poesia. Endrigo è stato un grande e non c’è bisogno che lo dica io” (Peppe Vessicchio)

Comments

comments